Tempo di lettura: 1 minuto

C’è una possibilità: gli sms con errori, spediti, in futuro si potranno correggere entro pochi secondi dall’invio. Questa la nuova idea di Apple che ha depositato un brevetto per migliorare il suo correttore automatico per i messaggi, meccanismo che a volte oltre alle modifiche corrette cambia parole non riconosciute generando refusi più o meno di poco conto. Il sistema dovrebbe permettere di cambiare il testo di un messaggio inviato, purché ci si renda conto dell’errore prima che sia arrivato a destinazione.

Il brevetto punta in generale a migliorare i suggerimenti del correttore automatico, cercando quindi di minimizzare quelli fuorvianti. Al di là degli errori personali, spesso non appena si impartisce il comando di invio ci si rende conto che alcune parole del messaggio sono state cambiate dal correttore automatico, ma in maniera erronea, senza avere più niente da fare se non inviare un nuovo testo con la giusta digitazione.

Il tutto non permetterà di modificare un messaggio già arrivato al destinatario, ma di correggerne eventuali refusi in un periodo di tempo molto ristretto, prima che il trasferimento dati sia stato completato.

Un’altra parte del brevetto indica, inoltre, che la tecnologia riconoscerà l’idioma utilizzato in un messaggio di testo e automaticamente mostrerà all’utente la conformazione ad hoc della tastiera in modo da poter rispondere in maniera appropriata: funzionalità questa utile a coloro che utilizzano più lingue.

Foto: fonte web.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.