Tempo di lettura: 2 minuti
IMG_0120
Una foto della gara d’andata tra Lecce e Catanzaro

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Questa sera gli amanti del calcio e i tifosi delle squadre di Lega Pro non potranno fare a meno di guardare con attenzione Perugia – Grosseto.

I maremmani hanno 13 punti in meno del “Grifo” e vogliono assolutamente rimanere agganciati alla zona play-off, per questo devono fare punti. Il Perugia, da parte sua, potrebbe subire il colpo psicologico dovuto alla giornata di riposo ed al primo posto perduto a vantaggio del Frosinone, seppur con una gara in meno giocata. La partita sarà trasmessa in diretta da Rai Sport 1 a partire dalle ore 20:45.

Il Lecce è alla finestra ed uno stop degli umbri sarebbe ovviamente più che gradito.

L’undici di mister Lerda domenica affronterà una gara difficilissima contro le “Aquile del Sud”. Il Catanzaro, dopo un girone d’andata eccezionale, si trova oggi a tre punti dal Lecce, al quarto posto solitario, e vorrebbe agganciare i salentini, che d’altro canto hanno bisogno di continuare a macinare gioco e punti in modo da poter ancora sognare il primo posto e la promozione diretta.

Le due squadre hanno operato in maniera molto intelligente ed oculata sul mercato di riparazione.

La squadra di Brevi e del diesse Ortoli potrà contare sull’apporto dei nuovi arrivati: Giuseppe Madonia (dal Trapani, attaccante esterno che potrebbe da subito insidiare il posto di Russotto o Germinale), Antonio Vacca (ex Benevento), Tommaso Morosini (ex Ascoli) e Gianluca Di Chiara (ex Latina).

Sul versante opposto, Barraco, De Rose, Abruzzese e Caglioni si aggiungono all’ufficialità (mancava soltanto quella) della permanenza di W. Lopez e Amodio e creano l’aurea certezza che i salentini siano solidi, massicci, cinici e a tratti anche belli.

I giallorossi dovranno tener conto di affrontare un avversario con cui hanno già perso in casa per 2-1 e che finora ha collezionato soltanto 3 sconfitte con L’Aquila, Perugia e Frosinone, pareggiando nove volte e vincendo sette.

C’è da dire però che la squadra di Lerda arriverà al “Ceravolo” volando sulle ali dell’entusiasmo di cinque vittorie consecutive che hanno permesso l’avvicinamento alla vetta (fino a pochi mesi fa quasi impensabile per tanti, non per tutti). L’ottimismo viaggia a mille chilometri orari nonostante il tecnico di Fossano predichi prudenza. Il Lecce di oggi è una squadra che crede nelle proprie potenzialità e non ha paura di nessuno.

E mentre prima della gara d’andata contro il Catanzaro, in tanti (non tutti) parlavano solo male dell’assemblaggio della rosa del Lecce, oggi a distanza di qualche “strano” mese e, per ironia della sorte, prima della gara contro il Catanzaro, sono pronti tutti (questa volta tutti) ad osannare la campagna acquisti del diesse Tesoro (che è sempre lo stesso che per molti, non per tutti, non era in grado di svolgere al meglio il suo lavoro).

In buona sostanza: “c’est la vie”… Buon fine settimana di campionato a tutti (proprio a tutti).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.