Tempo di lettura: 3 minuti

Lerda, leccezionale.itLECCE (di Carmen Tommasi) – Massima attenzione. Vietati cali di concentrazione. Atteggiamento propositivo alla partita. Alla vigilia del big match contro la Salernitana il tecnico Franco Lerda sa bene che contro i granata sarà una gara difficile, ostica e da non sottovalutare sotto più punti di vista: “Dobbiamo fare una gara importante soprattutto sotto il piano nervoso, perché io credo che siano più importanti, in alcuni casi, le motivazioni e l’atteggiamento che le gambe. Abbiamo lavorato bene -spiega l’ex Toro- anche sotto questo aspetto. I ragazzi si sono impegnati in questi giorni e ora non ci resta che fare attenzione al nostro avversario che ha una rosa importante”.

LA SITUAZIONE – Il rientro dalle vacanze natalizie non è stato choc per Miccoli e soci: “Come ho già avuto modo di dire nei giorni scorsi , dopo la sosta ho trovato bene i ragazzi, hanno svolto il programma di lavoro che avevamo programmato e lo hanno fatto nel migliore dei modi.  Siamo ripartiti con il giusto atteggiamento e questo per me è un passo importante, fondamentale direi. La sosta? Ci ha permesso di ricaricare le batterie, anche se poi è difficile dire se possa essere positiva o meno, alla fine dipende sempre da come andrà a finire la gara di domani. Posso dire, però, che in questi giorni di preparazione abbiamo lavorato bene e la concentrazione c’è”.

L’INFERMERIA – Contro i granata il tecnico piemontese dovrà fare a meno di Stefano Salvi squalificato e di altri elementi importanti, ancora out per infortunio: “Degli infortunati vediamo se riusciamo a recuperare almeno D’Ambrosio per domani (la conferenza è stata fatta prima della seduta di rifinitura, ndr) e vediamo un po’ in che modo fare. Martinez, Bencivenga e Bellazzini non saranno della partita di domani, così come Sacilotto che è un po’ più indietro nel recupero. Non c’è nemmeno Bleve che ha avuto una distorsione alla caviglia. Diniz e Papini, invece, sono ok. In più manca anche lo squalificato Salvi a centrocampo”.

ALTO RISCHIO – La squadra di Carlo Perrone è un avversario tosto, da non sottovalutare: “Sono convinto che contro la Salernitana disputeremo una partita importante dal punto di vista nervoso, ci siamo allenati con applicazione e siamo concentrati. Poi, com’è normale che sia, in campo ci sono anche gli avversari. In tre partite che ho visto dei campani hanno avuto tre atteggiamenti tattici diversi; noi dobbiamo essere abili e pronti ad interpretare alla perfezione il nostro schieramento offensivo. Loro in classifica sono dietro di noi, ma hanno una società importante alle spalle, in rosa ci sono giocatori di qualità ed esperienza. In questo momento è una Salernitana ferita, ho visto le loro ultime tre gare, le prestazioni le fanno meglio fuori casa, come a Perugia, dove meritava di vincere”.

SMS AI TIFOSI – Lo stadio “Via del Mare” in questo ultimo periodo non vede un’alta presenza di pubblico come gli anni passati: “L’anno scorso c’era un’accoglienza e un pubblico molto più numeroso, ma capisco i tifosi giallorossi che in questi ultimi anni hanno patito un bel po’ di sofferenze. Però adesso i ragazzi si stanno comportando bene e credo che il feeling possa sbocciare. Spero, però, domani sera di vedere più entusiasmo non solo dalla Curva Nord, che ci è sempre molto vicina in casa e fuori, ma anche dal resto del Via del Mare. Dipende da noi”.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.