Tempo di lettura: 1 minuto

Melara, leccezionale.itSQUINZANO – (di Carmen Tommasi) – Melo fai gol”: questo l’urlo determinato di Franco Lerda a Fabrizio Melara, ma non solo all’ex Carpi, durante la partitella in famiglia svolta nella seduta pomeridiana sotto i riflettori del manto erboso del Comunale di Squinzano.  Lavoro fisico al mattino e abbuffata di tattica nel pomeriggio alla presenza del diesse Antonio Tesoro: è proseguita così la preparazione del Lecce di Franco Lerda in vista della delicata trasferta al Comunale Matusa di domenica prossima contro il Frosinone, con fischio d’inizio alle ore 14:30.

Nel test in famiglia il tecnico di Fossano ha mischiato le carte, schierando i suoi con il 4-4-2 (provando in avanti varie soluzioni e anche il tandem Miccoli-Zigoni, quello Bogliacino-Miccoli e il duo Zigoni-Beretta), dando, però, poche indicazioni su quella che potrebbe essere la formazione che scenderà in campo per la quindicesima giornata di campionato, match in cui l’ex Toro in difesa dovrà fare a meno dell’uruguaiano Walter Lopez fermato dal Giudice sportivo (con D’Ambrosio, Vinetot, Martinez e Rullo che potrebbero essere la linea a quattro che potrebbe partire titolare contro i ciociari).

Ancora assente l’infortunato Bellazzini in cura e in fase di recupero presso uno specialista di sua fiducia, mentre hanno lavorato in differenziato Sacilotto, Bencivenga, Doumbia e Ferreira Pinto. Già da ieri è tornato, invece, disponibile Giacomo Beretta ed è quindi arruolabile per la prossima gara.

Nel frattempo, è arrivata la convocazione in Nazionale Under 18 di Lega Pro per i baby giallorossi Marco Bleve e Luca Guadalupi per uno stage d’allenamento in programma il 10 e l’11 dicembre al Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Domani un solo allenamento, alle ore 10:00, a Squinzano per Miccoli e soci per continuare l’avvicinamento alla gara contro gli uomini dell’ex Lecce Roberto Stellone.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.