Tempo di lettura: 3 minuti

20131130_115830LECCE – Andrea Montinari, presidente di Vestas Hotels & Resorts, è stato premiato all’Accademia di Belle Arti di Lecce insieme ad altri quaranta, tra attori sociali e istituzioni del territorio, dal direttore Claudio Delli Santi per il suo impegno nel promuovere l’arte nel Salento intessendo rapporti di collaborazione significativi con l’istituto. Il riconoscimento – una riproduzione in bronzo dello stemma dell’Accademia realizzata dallo scultore salentino Salvatore Spedicato – gli è stato conferito alla presenza di amministratori locali, del presidente dell’Accademia Antonio Livio Tarentini, dello stesso direttore Delli Santi, e del direttore generale dell’Afam Giorgio Bruno Civello.

Un premio prestigioso, grande motivo di entusiasmo per l’hotel management company diretta da Montinari, che da sempre ha legato il suo percorso all’arte e alla cultura. I tre hotel della catena – il Risorgimento Resort, l’Hotel President e l’Eos Hotel – sono infatti delle vere e proprie gallerie d’identità territoriale in cui il design più moderno si coniuga con opere contemporanee di artisti salentini e artigianato locale. Ma non solo, perché da sempre Vestas Hotels & Resorts è al fianco di eventi culturali di grande richiamo. L’ultima mostra promossa in ordine di tempo in città, organizzata oltre che sostenuta dalla catena alberghiera, è Ladies for Human Rights: personale dell’artista romano Marcello Reboani, ideata e curata da Melissa Proietti in collaborazione con il Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights Europe, inaugurata lo scorso ottobre da Kerry Kennedy.

Un nuovo tassello che si è aggiunto al percorso di promozione artistica intrapresa dell’hotel management company salentina che, nello specifico con l’Accademia Leccese, ha avuto modo di organizzare diversi progetti. Dalla Biennale di Arte Sacra all’edizione leccese della Biennale di Venezia, senza contare le tante iniziative alle quali, oltre alla catena di hotel, ha preso parte anche id&a, (associazione di imprese, design e affini) presieduta dallo stesso Montinari.

Dalla più classica a quella più moderna, in quanto espressione diretta dell’anima l’arte contribuisce al miglioramento della qualità della vita di ciascun uomo”, ha dichiarato Montinari. “L’arte è cultura: ha un ruolo chiave – ha proseguito il presidente –  per lo sviluppo del Paese, asset strategico per il territorio, leva per la crescita economica. In questo senso l’Accademia leccese ha sempre avuto un ruolo chiave: è da qui che si sono formati e si formeranno  i più grandi artisti salentini, motivo di orgoglio e di richiamo per la nostra città e la nostra provincia. Ho sempre cercato di farmi promotore del loro prezioso lavoro perciò, oggi, ricevere questo premio come segno di riconoscimento per il mio impegno, è davvero un grande onore”.

Quest’anno, in occasione dei cinquant’anni dell’Accademia, abbiamo voluto festeggiare riconoscendo l’impegno di tutte le personalità che hanno contribuito alla sua crescita” – ha sottolineato il direttore Delli Santi – “Andrea Montinari, attore sociale presente e propositivo non poteva che essere tra questi, dato che ha partecipato a tantissimi progetti impegnandosi a promuoverli in prima persona. Un rapporto ininterrotto quello tra Montinari e l’Accademia, un legame molto importante dal quale sono nate anche nuove occasioni turistiche. Una strada che sicuramente perseguiremo, convinti come lui che l’arte sia anche un volano fondamentale per lo sviluppo del territorio”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.