Tempo di lettura: 3 minuti

Bogliacino, leccezionale.itLECCE – (di Carmen Tommasi) – Si riparte. In attesa di recuperare la gara di Nocera Inferiore, occhi puntati sul Grosseto. Per continuare la rimonta in classifica, per non interrompere la striscia di sette risultati utili di fila e per dimostrare che il Lecce di Coppa, quello visto contro il Perugia, delle cosiddette seconde linee, ma pur sempre il Lecce, è stato troppo brutto per essere vero. La sosta forzata di domenica scorsa ha portato al recupero di due elementi fondamentali per gli schemi e le idee tattiche di Lerda, Papini e Bogliacino, e con capitan Miccoli che, con una settimana in più di lavoro, punta a ritrovare prima possibile la migliore condizione fisica.

IL MODULO – La parentesi di Coppa Italia, con il Lecce sceso in campo con il 4-3-3, sembra essere stata già archiviata dal tecnico di Fossano che con il Grosseto dovrebbe ritornare al vincente e collaudato 4-2-3-1 con Fabrizio Miccoli come unica punta e con l’ex Avellino Gianmarco Zigoni, che tanto bene sta facendo con cinque marcature nel curriculum stagionale, pronto a subentrare a partita in corso; proprio come è successo nell’ultima sfida casalinga contro il Prato. Anche se, come spesso e volentieri ci tiene a sottolineare l’allenatore giallorosso, i due possono convivere insieme anche all’interno dello stesso schieramento tattico.

L’INFERMERIA – La comitiva giallorossa è tornata ad allenarsi anche questa mattina a Squinzano, rigorosamente a porte chiuse, per continuare a preparare la prossima gara di campionato contro i toscani del neo-allenatore Cuccureddu. Giacomo Beretta, Ferreira Pinto (il brasiliano dovrebbe esserci per il match di domenica) e Sacilotto si sono allenati a parte, mentre l’infortunato Bellazzini si cura lontano dal Salento. Contro i toscani non ci sarà lo squalificato Marcus Diniz e Kevin Vinetot, capitano in Coppa Italia con il Perugia, è il primo indiziato a sostituire il brasiliano con l’altro centrale difensivo Vittorio Ferrero che scalpita per un posto dal primo minuto.

LA CLASSIFICA – Nella domenica di attesa per il Lecce, la scorsa, in cui a causa del rinvio Martinez e compagni hanno atteso i risultati delle altre, L’Aquila ha battuto il Pontedera e si gode in solitario il primo posto della classifica del girone B di Lega Pro. Il Frosinone ha perso a Salerno, mentre il Benevento ha guadagnato tre punti con il Barletta; il Perugia ha faticato contro l’Ascoli ma ha fatto bottino pieno. Per il resto sono stati tutti pareggi. I salentini ora attendono di recuperare la gara con la Nocerina in un girone in cui non c’è una squadra “regina” e la classifica è sempre più corta con i risultati quasi mai dati per scontati e con le piccole squadre, quelle che non hanno niente da perdere in una stagione senza retrocessione, pronte a dare fastidio alle cosiddette “big” del girone. Ora i giallorossi attendono il Grosseto al “Via del Mare” con l’obiettivo di “riagganciare” il treno playoff. Fischio d’inizio ore 14:30; arbitra Niccolò Baroni di Firenze. E stasera, nel frattempo, c’è l’anticipo L’Aquila-Gubbio.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.