Tempo di lettura: 2 minuti
Coach Giacomo Fedrigo
Giacomo Fedrigo

Lecce – Dopo l’importante vittoria ottenuta dalla Svicat Rugby a.s.d., nella Sala Stampa “Sergio Vantaggiato” al Via del Mare, Giacomo Fedrigo, il coach dei “leoni verdi” e Alessio Calabrese hanno fatto il punto della situazione.

Il Coach molto critico con l’attuale posizione in classifica ha sottolineato però come questa squadra poggi sulla base di un grande gruppo ha poi continuato: “Nonostante la classifica non sia di mio gradimento perché meriteremmo qualcosa in più, sono contento per come ci esprimiamo in campo. Le prime due partite le abbiamo vinte individualmente, mentre nelle ultime uscite abbiamo giocato da squadra. Siamo sulla strada giusta. La difesa da migliorare? Si, dobbiamo lavorare sulla concentrazione. Ora ci attendono due partite in casa contro le più quotate del torneo, le possiamo battere con più attenzione e disciplina”.

calabrese
Alessio Calabrese

Alessio Calabrese, invece, ha parlato della vittoria in terra laziale: “A Rieti vittoria importante per il nostro morale. Non abbiamo sottovalutato i nostri avversari che, comunque, hanno fatto una buona partita. Giusto atteggiamento nel primo tempo, poi abbiamo un pò mollato nella ripresa. La mia prima meta in B? Ovviamente ho provato un grande emozione, ma il merito va alla squadra che mi hanno permesso di realizzarla. Partita dopo partita stiamo crescendo come gruppo, vedo un atteggiamento diverso prima, durante e dopo le partite. Ringrazio Patron Camilli per aver puntato su di me”.

Alla conferenza c’era anche Simone Tadiè, Coach dell’U18 del San Donà di Piave e consulente di mischia della Svicat che ha parlato dei margini di miglioramento che la squadra ha: “La mischia della Svicat è fisicamente interessante, devono lavorare di più insieme però. La cosa che mi ha più impressionato è la loro motivazione. Inutile dire che sono rimasto impressionato dalla loro struttura fisica. Le tre sconfitte consecutive? Perdere insegna a dare il meglio in campo e fuori. Questa squadra vuole crescere e cambiare categoria. La coralità è fondamentale, pensare meno agli individualismi”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.