Tempo di lettura: 1 minuto

Maltempo Gallipoli tromba d'ariaGALLIPOLI – Dopo il maltempo che ha portato un pesante e violento nubifragio abbattutosi ieri su tutto il Salento, oggi si contano i danni; i più ingenti sono quelli provocati lungo il versante jonico della provincia di Lecce. In particolare, a Gallipoli, i danni maggiori si segnalano lì dove una potente tromba marina ha devastato il centro cittadino.

L’amministrazione comunale, dopo una prima ricognizione sui luoghi interessati dall’eccezionale evento meteorologico, stima in almeno 15-20 milioni di euro i danni al patrimonio pubblico e privato provocati dal maltempo e, venerdì prossimo, il Consiglio comunale si riunirà per chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale.

Secondo l’analisi redatta dalla Coldiretti, con il ciclone “Cleopatra” i danni per l’agricoltura salentina ammontano ad oltre 1 miliardo di euro.

La tromba marina abbattutasi su Gallipoli ha inoltre causato gravi danni anche a due edifici scolastici, il liceo “Quinto Ennio” e la scuola elementare di Piazza Carducci, che oggi rimarranno chiuse, a causa del forte vento che ha divelto alberi, pali della luce e segnali stradali.

Gravi sono pure i danni alle abitazioni private che sorgono nel centro cittadino da cui si sono staccati infissi, calcinacci, ringhiere e cornicioni. Ingente risulta il bilancio dei danni soprattutto nelle darsene e nei cantieri nautici. Le forti raffiche di vento hanno perfino divelto il tetto del Teatro Tito Schipa“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.