Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE (di Carmen Tommasi) – Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Tre punti sofferti per il Lecce di Franco Lerda col Prato di Vincenzo Esposito, portati a casa contro un avversario che non aveva mai perso in questo campionato. Onore, comunque, alla comitiva giallorossa che ha saputo attendere il momento giusto per colpire i toscani che, pur avendo giocato dal 30’ del primo tempo in inferiorità numerica, hanno ben figurato.

DIFESA – Sugli scudi “El Tuma” Martinez: dalle sue parti gli avversari hanno vita davvero difficile, non ne fa passare uno. Grinta, gamba, corsa ed esperienza. Il buon Filippo Perucchini ringrazia e, quando deve devia in angolo un’occasione ghiotta da gol di Lanini. L’ex Cremonese Simone Sales, invece, fa il suo compitino senza strafare in una prestazione, comunque, volenterosa. Non fa rimpiangere lo squalificato Dario D’Ambrosio, ma è sicuramente poco propositivo e brillante in fase di spinta sulla fascia destra. Reparto imbattuto anche oggi e la retroguardia viene, ancora una volta, promossa. CON GILBERTO MARTINEZ IN DIFESA “NON CE N’È PER NESSUNO”.

CENTROCAMPO – Doumbia e Parfait sono i top del reparto. Escono dal campo stremati, ma sono autori di una prestazione coi fiocchi. Corrono avanti e indietro per tutto il campo senza mai risparmiarsi ed entrambi vanno vicinissimi al gol. Non esaltante la prestazione di Amodio che, invece, appare spaesato e sottotono. Spento e lento, da rivedere. Così come Mariano Bogliacino: l’uruguaiano ex Napoli contro i toscani ha fatto due passi indietro rispetto alle precedenti prestazioni. APPLAUSI PER DUDU’ E PER IL BABY FURETTO, LOUIS PARFAIT.

ATTACCO – Sorride capitan Miccoli che segna il gol di testa sotto la sua Curva, quella dei suoi sogni, davanti alla quale si “inginocchia” per festeggiare la sua quarta marcatura stagionale. Ma il capitano è ancora lontano anni luce dalla forma migliore. Un plauso, l’ennesimo, va a Gianmarco Zigoni: entra e segna il definitivo 2-0. La “panca”, a questo punto, sembra davvero essere fuori moda per uno come lui. “ZIGO” SEMPRE PIÙ  SU, ASPETTANDO IL MIGLIOR MICCOLI.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.