Tempo di lettura: 3 minuti

LECCE – (di Carmen Tommasi) – Obiettivo tre punti. Vietato fermarsi. Perché la classifica non perdona e l’imperativo è il lavoro duro ed intenso settimanale e la massima concentrazione, e rispetto degli avversari, durante le partite. Si prepara così il Lecce di Franco Lerda, reduce da sei risultati utili di fila (con dodici punti conquistati, grazie a tre vittorie e tre pareggi), ad accogliere il Prato di Esposito nell’anticipo serale al “Via del Mare”, squadra “sorpresa” del girone B e che ben sta facendo dall’inizio del campionato. Dopo l’incontro di Coppa a Grosseto e la trasferta in casa della capolista Pontedera, i giallorossi continuano a “correre” in rimonta verso le prime posizioni valide per i play-off o, meglio, senza grossi proclami, cercano di puntare ancor più in alto.

“FABRI” C’È Fabrizio Miccoli, il capitano giallorosso, corre allenamento dopo allenamento, per garantirsi il rientro tra i titolari fin dal primo minuto (il “Romario” del Salento, fermo a quota tre gol, non gioca titolare dalla gara con il Barletta dello scorso 6 ottobre) nel ruolo di unica punta, supportata dai tre dietro Doumbia, Bogliacino e Melara (vista la probabile assenza del brasiliano Ferreira Pinto). “Fabri” sta meglio, non è sicuramente al top della condizione fisica e soffre ormai da tempo di un’ernia inguinale; è apparso dimagrito ed è pronto a soffiare il posto al buon Gianmarco Zigoni che ha fatto vedere buone cose nelle ultime uscite stagionali, con una doppietta contro Ascoli e Viareggio ed una prestazione positiva nell’ultima uscita a Pontedera, dove è andato vicinissimo al gol. “Zigo” sta bene e sicuramente il tecnico Franco Lerda ne terrà conto nel predisporre gli undici titolari anti-Prato.

L’INFERMERIA – Alla seduta a porte chiuse di ieri non hanno partecipato gli infortunati Bellazzini e Beretta, mentre Sacilotto è tornato ad allenarsi, anche se in differenziato così come Ferreira Pinto. È tornato, invece, ad allenarsi col resto del gruppo Romeo Papini e, se il centrocampista romano non dovesse farcela, Nicolas Amodio è pronto a prenderne il posto in cabina di regia. Oggi è in programma la rifinitura, a porte chiuse, alle ore 17:00 al “Via del Mare” e il tecnico piemontese avrà modo di verificare le condizioni dei suoi ragazzi.

LA FORMAZIONE – Con il Prato, Lerda dovrà fare a meno di Dario D’Ambrosio, squalificato. Per sostituire l’ex Lumezzane sono stati provati nella squadra titolare Sales e Bencivenga, ma l’ex Cremonese sabato potrebbe partire dall’inizio. Per il ruolo di ala destra è stato utilizzato Fabrizio Melara per rimpiazzare l’acciaccato Ferreira Pinto. Se il brasiliano non dovesse recuperare nella rifinitura di oggi in extremis, l’esterno ex Carpi scalpita per un posto da titolare.

IL PRATO – Gli uomini di Vincenzo Esposito, come già ricordato, non hanno subito sconfitte nel campionato in corso e, domani sera, scenderanno in campo per tentare di conservare tale record. Il Lecce è alla ricerca del settimo risultato utile consecutivo e della seconda vittoria stagionale al “Via del Mare”; gli ospiti vogliono incrementare la classifica ferma a 18 punti e che continua a sorridere rispetto alle aspettative estive. Sarà una bella sfida, sotto i riflettori dello stadio leccese e magari anche con la compagnia della… luna. Una presenza in più che non guasterebbe.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.