Tempo di lettura: 3 minuti

SQUINZANO – (di Carmen Tommasi) – Giocare da Lecce, essere determinati e imporre il proprio gioco con l’obiettivo primario di muovere la classifica e di continuare la striscia di risultati utili consecutivi. Alla vigilia del big match in casa del Pontedera, non più capolista da ieri e a meno uno dal Pisa, il tecnico Franco Lerda è consapevole dell’importanza della sfida contro i toscani: “Sarà retorica, ma è anche la verità, per noi la gara più importante è sempre quella che andiamo ad affrontare. Certamente dare continuità -esordisce l’allenatore di Fossano- ai nostri risultati sarebbe importante e significativo. Muovere la classifica è sempre cosa buona, anche se, a volte, certi pareggi possono sembrare delle sconfitte ma poi a fine campionato diventano significativi. Ora la classifica si sta accorciando, noi stiamo crescendo in autostima e fiducia. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, ma, poi, si sa in una partita entrano in scena tanti aspetti”.

Capitan Miccoli fa parte della lista dei convocati, partirà titolare?

“Fabrizio parte dalla panchina, perché ancora non è pronto. Poi sabato scorso ha avuto una lieve distorsione e ha ripreso da giovedì a lavorare con il gruppo. Mi chiedete se Miccoli e Zigoni possano giocare insieme? Fanno parte della stessa squadra ed è chiaro che possono giocare insieme.  In porta chi ci sarà? Perucchini torna a disposizione, ora vediamo”.

Come avete preparato la gara di domani in terra toscana?

“In questa settimana abbiamo lavorato in maniera positiva e  il gruppo sta facendo sempre molto bene. Certo, abbiamo avuto l’impegno di Coppa Italia a Grosseto che non ci ha permesso di preparare la gara con il Pontedera con una settimana tipo, ma i ragazzi mi seguono e tra ieri e oggi abbiamo lavorato con intensità. Anche questa mattina abbiamo definito bene. Un po’ meno giovedì, invece. Stiamo migliorando dal punto di vista tattico e fisico, questo è positivo”.

Qual è la situazione della vostra infermeria?

“Ripeto: stiamo migliorando di partita in partita, purtroppo, registriamo degli infortuni, come è capitato mercoledì scorso a Sacilotto. Abbiamo perso lui e recuperato Amodio. Non abbiamo ancora Bellazzini e Beretta. Purtroppo, non siamo mai al  completo, ma siamo pronti per questa gara. Andiamo ad incontrare una squadra che fino a ieri era prima, guidata da un ottimo allenatore, che è a Pontedera da alcuni anni e che conosco. Per noi le partite sono tutte difficili, come ripeto spesso ”.

Ci presenti il Pontedera: che tipo di squadra andate ad affrontare?

“Hanno due giocatori nel reparto avanzato molto bravi per la categoria, Grassi e Arrighini, e che stanno facendo bene. Domani giocheremo sul sintetico e per questo faremo un riscaldamento un po’ più lungo per adattarci meglio. Per me il Pontedera non occupa quella posizione di classifica per caso. Sappiamo che andiamo a giocare contro un gruppo che era in vetta e non lo dico per mettere la mani avanti, ma sarà una gara complicata come sempre. Loro subiscono parecchi gol, ma sono bravi a recuperare e lo hanno sempre fatto. Ma noi abbiamo la consapevolezza dei nostri mezzi e i ragazzi mi stanno seguendo a dovere ”.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.