Tempo di lettura: 2 minuti

LineabluGALLIPOLI – “Talmente bella da conquistare perfino i nemici (i Turchi) che scelsero di non devastarla”. Con queste parole della conduttrice Donatella Bianchi si è aperta la puntata odierna di “Lineabludedicata alle bellezze storiche e paesaggistiche di Gallipoli finite sotto i riflettori della trasmissione televisiva in onda il sabato pomeriggio su Rai Uno.

Il programma dedicato al mare in tutte le sue accezioni ha fatto tappa nella “Città bella“, mostrando al numeroso pubblico di telespettatori che lo seguono le meraviglie del centro jonico, a cominciare dal tesoro rappresentato da una delle risorse principali dell’economia locale, cioè la pesca. Un passaggio al mercato del pesce, tra ricette tipiche (la scapece) e la compra-vendita di prodotti ittici.

La troupe della rete ammiraglia della Rai ha ripreso i luoghi più caratteristici e gli scorci più suggestivi di Gallipoli, quali l’antico frantoio ipogeo ed il borgo antico, offrendo immagini spettacolari e frammenti di storia locale, probabilmente sconosciuti a qualcuno degli abituali residenti, che narrano ad esempio la storia dell’ultimo addetto al faro o il fiorente commercio dei secoli scorsi dell’olio lampante che arrivava fino in Russia e che era un prodotto altamente qualitativo ed apprezzato per il fatto di non fare fumo e di profumare grazie ai chiodi di garofano che conteneva.

Donatella-Bianchi-a-Linea-BluDonatella Bianchi ha permesso al grande pubblico di scoprire i segreti della flora e della fauna autoctone, oltre che delle tracce di insediamenti umani risalenti all’Età del Bronzo.

Le telecamere di Lineablu hanno quindi mostrato l’isola di Sant’Andrea, una delle rarissime isole salentine, che si trova a meno di 2 chilometri dalla costa, quelle coste lambite da acque cristalline che, a giusta ragione, sono state definite degne delle Maldive. A rendere ancor più efficace il racconto delle tradizioni gallipoline sono state mostrate alcune foto in bianco e nero, antichi progetti degli architetti navali, vecchie carte nautiche e suggestive immagini restaurate.

Sulla spiaggia delle Fontanelle Linea Blu ha infine raccontato i ricordi e gli aneddoti della tonnara gallipolina.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.