Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Consueta conferenza Stampa al Via del Mare per gli atleti della Svicat A.S.D. Rugby prima dell’incontro di campionato. Domenica i “Leoni verdi” incontreranno il Viterbo per continuare a dimostrare di essere tra le papabili per la vittoria del campionato nazionale di serie B. Nella “Sergio Vantaggiato” si sono presentati Paolo D’Oria e Carmine Tardio.

Ha preso la parola per primo il capitano D’Oria:Non conosciamo molto il Viterbo, sappiamo però che è una squadra tosta in mischia. Domenica scorsa hanno vinto contro il Colleferro, tra le più forti del torneo, e questo li rende temibili. Loro, come noi, vivono un buon momento. Noi giochiamo in casa e dobbiamo far valere il fattore campo. Credo che sarà una partita equilibrata. Alla prima in casa ci siamo emozionati per il gran numero di tifosi presenti allo stadio, speriamo di vivere anche domenica la stessa emozione. L’assenza di Tardio? È un uomo di esperienza, la sua assenza si farà sentire. Chi sarà in campo fare bene”.

Subito dopo ha parlato Tardio che nell’ultimo, vittorioso incontro giocato a Reggio Calabria è stato vittima di un infortunio assai doloroso, la frattura del radio: “La frattura mi costringerà a trenta giorni di gesso, mentre la riabilitazione è un’incognita. Purtroppo nel tentativo di salvare una meta ho placcato il mio avversario ma la mano sinistra si è piegata in modo innaturale. Chi giocherà al mio posto? In rosa manca un mio naturale sostituto, ci saranno variazioni con giocatori che giocano in modo diverso dal mio. Spero comunque che la mischia guadagni in velocità. Col Viterbo sarà un test importante. Lo scorso anno hanno giocato nel Girone 3 di Serie B, notoriamente tra i più forti della categoria. Alla fine del match di domenica sapremo quali sono le nostre reali ambizioni”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.