Tempo di lettura: 1 minuto

Ascoli_calcioASCOLI -La Commissione Disciplinare Nazionale ha inflitto altri 2 punti di penalizzazione all’Ascoli per il mancato pagamento dei contributi previdenziali e dell’Irpef dovuti ai propri calciatori. La sanzione punisce pesantemente il club marchigiano che in classifica ora è piombato a quota 6 punti, avendone già scontato un altro ad inizio di questa stagione.

La nuova penalità è stata inflitta ai bianconeri per il mancato rispetto del pagamento delle quote contributive entro i termini relativamente ai mesi di maggio e giugno di quest’anno e giunge a pochi giorni dalla delicata sfida contro il Lecce e dopo il pesante ko in Coppa Italia che i bianconeri hanno rimediato in Coppa Italia dal Grosseto al “Del Duca” perdendo 4-0.

Questo il testo del comunicato ufficiale apparso sul sito della Figc: “La Commissione disciplinare nazionale, presieduta in data odierna dall’avvocato Sergio Artico, ha inflitto due punti di penalizzazione all’Ascoli ed ha inoltre inibito per due mesi Roberto Benigni, Amministratore unico e legale rappresentante della società marchigiana, accogliendo così il deferimento della Procura federale riguardo il mancato deposito entro i termini previsti dell’avvenuto pagamento dei contributi Inps e delle ritenute Irpef, riguardanti gli emolumenti per le mensilità di maggio e giugno 2013″.

Il presidente Guido Manocchio ha così reagito: “Dovrò valutare e capire con attenzione le motivazioni della doppia penalizzazione e poi decideremo se sia il caso o meno di presentare ricorso. Non ci aspettavamo il -2, non voglio esprimere nessun giudizio“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.