Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Neppure il tempo di salutare il quasi pieno recupero di Mariano Bogliacino e per il Lecce c’è subito un’altra tegola-infortuni in questo martoriato avvio di stagione. Tommaso Bellazzini, infortunatosi al 5′ di gioco nella vittoriosa trasferta di Pagani dovrà infatti stare fermo ai box per circa un mese.

L’ex calciatore di Cittadella e Vicenza, sceso in campo dopo una settimana in cui aveva già lamentato alcuni problemi muscolari che parevano comunque risolti dopo la rifinitura di sabato mattina al “Via del Mare”, ha riportato uno stiramento degli adduttori della coscia sinistra. E’ stato questo il responso della risonanza magnetica cui il calciatore era stato sottoposto nella giornata di ieri. Per lui si prospetta un lungo stop che priverà i giallorossi e mister Lerda di una pedina importante per l’assetto tattico dei salentini.

Oltre a Bellazzini, il Lecce deve fare ancora a meno anche del suo attaccante-principe, Fabrizio Miccoli, le cui noie muscolari e la piccola ernia inguinale ne stanno rallentando il recupero a tempo pieno. Problemi non secondari per il tecnico piemontese chiamato a ricostruire il morale e la classifica del club salentino dopo la partenza ad handicap di cui i giallorossi si sono resi protagonisti in negativo.

Ad ogni modo, il Lecce sta dimostrando di saper fare gruppo e di poter ovviare alle ripetute assenze forzate di alcuni elementi di spessore grazie alla coesione dello spogliatoio, alla voglia di recuperare posizioni e credibilità in campionato, nonché al contemporaneo ristabilimento di altri giocatori, vedi Papini, Rullo, Parfait e Melara.

Doumbià 2Inoltre, l’apporto dato da gente destinata a sgomitare per farsi largo tra tanta concorrenza e giocarsi una maglia da titolare sta consentendo alla formazione leccese di mettere fieno in cascina pur tra mille difficoltà e diffidenze di parte dell’ambiente. E’ il caso del franco-maliano Abdou Doumbia che in due partite ha centrato due legni e messo a segno il gol-vittoria contro la Paganese, valso i primi 3 punti pieni in campionato, proprio quando il match sembrava destinato a chiudersi con un altro pareggio che non rendeva merito ai progressi sul campo mostrati dal Lecce.

Si prosegue tra alti e bassi, dunque, in casa-Lecce, perchè il torneo di Lega Pro non ammette pause e non aspetta nessuno. In attesa che Franco Lerda possa tornare a contare su tutti gli effettivi e veder l’infermeria finalmente vuota, bisognerà continuare a fare di necessità virtù. Contare sull’apporto almeno di Bogliacino diventa pertanto fondamentale in questo frangente di stagione in cui i giallorossi sono chiamati a sfruttare un calendario che, almeno all’apparenza, può ridare linfa alle speranze di occupare posizioni più consone alle attese di società e tifosi, per affrontare le sfide più delicate contro squadre più attrezzate che attendono Martinez e compagni tra qualche settimana.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.