Tempo di lettura: 1 minuto

Come nelle migliori “querelle” non si è fatta attendere la risposta di Telerama all’Unione Sportiva Lecce. Continua così la diatriba che nessuno si aspettava o poteva sospettare di questo caldo autunno 2013.

Ecco quanto che si legge nella nota diramata dall’emittente televisiva salentina:

“Consideriamo l’attacco dell’Unione Sportiva Lecce vergognoso e pretestuoso. Da anni seguiamo la squadra leccese con professionalità, passione e serietà. Oggi leggiamo accuse ridicole, che confondono furbescamente (o almeno ci provano) il diritto di cronaca e quindi, di critica con una parzialità presunta e dovuta ad episodi che non avremmo neppure ricordato. Ridicolo è certamente il tentativo di delegittimare l’operato della redazione sostenendo che tale parzialità sia dovuta alle tessere non date o ad una collaborazione commerciale che non abbiamo chiesto e che desideriamo. Un’accusa che offende non Telerama, ma l’intelligenza di tutti i cittadini e tifosi che seguono la squadra del Lecce sull’emittente.
Ci pare forse più credibile ritenere che l’attacco voglia nascondere una chiara responsabilità: quella di aver fatto crollare l’entusiasmo dei tifosi con pessimi risultati che non si sono mai visti nella gloriosa storia del calcio a Lecce. Attribuire a Telerama questo fallimento è un tentativo posticcio e mal riuscito di celare l’evidente difficoltà non ascrivibile a chi osserva e racconta (con l’imparziale professionalità da ben 23 anni), ma a chi agisce e sbaglia senza ammettere i propri errori”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.