Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Tornano in teatro i due attori comici palermitani Salvo Ficarra e Valentino Picone con lo spettacolo “Apriti cielo“. Il duo, noto al grande pubblico grazie alle apparizioni in trasmissioni cult quali “Zelig” e “Striscia la notizia“, ha fatto attendere ben 4 anni i propri fan prima di ripresentarsi a calcare i palcoscenici nazionali.

La tournée di Ficarra e Picone approda così anche in provincia di Lecce e farà tappa, con due repliche, il 26 e il 27 novembre prossimi, al “Teatro Italia” di Gallipoli con posto unico numerato. Info: 349.4514638.

Il testo di “Apriti cielo” è stato scritto a quattro mani dai due irresistibili attori siciliani e trae spunto, come accaduto in passato anche per altri loro spettacoli e film per il grande schermo, da fatti di vita quotidiana in cui lo spettatore facilmente si immedesima e la cui componente umoristica, accompagnata da paradossi al limite dell’assurdo, strappa a chiunque sorrisi ed applausi.

Proprio la voglia di tornare a sentire il calore e gli applausi del pubblico hanno spinto Ficarra e Picone a portare in giro per l’Italia già dallo scorso anno la loro nuova “fatica” teatrale. Lo spettatore potrà ridere di gusto per un cadavere tra i piedi di 2 improbabili tecnici della tv in cui risulta arduo capire se sia solo una sfortunata coincidenza o, come nella migliore ‘dietrologia italiana’, ci sia un oscuro manovratore. Le leve del potere attuale sono in mano a ‘menti raffinatissime’ disposte a tutto, o a uomini normali con i loro limiti? Il fanatismo religioso apre le porte del paradiso o dà vita a situazioni dai risvolti assurdi e perciò divertenti?

Domande a cui si potrebbe avere risposta solo recandosi a teatro e gustandosi come i due attori prendano spunto dalla vita di tutti i giorni, piena di cronaca nera, politica, religione e tanto altro, per offrire, con la leggerezza che li contraddistingue, una riflessione divertente sulla nostra società e sulla nostra nazione, regalandoci uno spettacolo dai colori forti interpretato da loro stessi.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.