Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – E’ già iniziata la preparazione fisica ma soprattutto mentale del Catanzaro per la difficile trasferta di Lecce. I calabresi, reduci dal sofferto successo casalingo contro il quotato Frosinone per 1-0, sono proiettati alla sfida di domenica al “Via del Mare” consapevoli del fatto di trovarsi di fronte una formazione ferita nell’orgoglio che però cerca il riscatto a tutti i costi.

La compagine giallorossa (seconda gara consecutiva per i salentini tra squadre che vantano gli stessi colori sociali) arriva in Puglia con molte speranze di portare via l’intera posta in palio. Non è un mistero, infatti, che a Catanzaro si confidi molto nell’attuale stato confusionale in cui si ritrovano Miccoli e compagni in quest’avvio-choc di torneo e il pensiero di riuscire a dare magari la spallata decisiva alla traballante panchina di mister Moriero alletta non poco.

Proprio il presidente catanzarese Giuseppe Cosentino si era lasciata sfuggire un’antipatica quanto inopportuna dichiarazione nel post-match col Frosinone all’indirizzo dell’allenatore del Lecce, affermando che era stata una fortuna non averlo ingaggiato in estate quando le due parti sembravano destinate a siglare l’accordo per portare Moriero a guidare la formazione calabrese.

A finire sugli scudi è intanto il portiere Giacomo Bindi, ingaggiato da svincolato dal Latina, che da 180′ ha blindato la sua porta. Arrivato a Catanzaro a corto di preparazione, l’estremo difensore ha subito trovato un posto da titolare convincendo mister Oscar Brevi delle proprie qualità.

Il Catanzaro è una compagine che naviga nelle zone nobili della classifica, vanta 5 punti frutto del pareggio al “Ceravolo” nella gara d’esordio col Viareggio, altro deludente segno X nella trasferta di Prato e poi il successo di misura sul Frosinone che ha rasserenato l’ambiente convinto di avere una squadra in grado di giocarsi chance di promozione in serie B.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.