Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Paolo Pagliaro, presidente del gruppo Mixer Media, subito dopo le reazioni alla sua intervista rilasciata al nostro sito ieri e le relative risposte di Savino Tesoro, Fabrizio Camilli e dei presidenti delle associazioni dei tifosi, ha voluto chiarire il suo punto di vista, forse mal interpretato, su alcuni passaggi ritenuti molti importanti.

Queste le sue dichiarazioni a Leccezionale.it:

Sicuramente Savino Tesoro, preso dai molteplici impegni, avrà dimenticato il patto tra gentiluomini che prevedeva lo spazio autogestito di Lecce Channel condotto da Silvia Famularo, sia su TeleRama, che su TeleSalento, in cambio del banner pubblicitario all’interno della sala stampa ‘Sergio Vantaggiato’ e delle spese del viaggio, compresa l’ospitalità del cameraman e del telecronista al seguito della squadra per le trasferte. Era un accordo tra le parti che forse, ripeto, avrà dimenticato. Da parte dell’U.S. Lecce non vi è stata alcuna contribuzione, ma l’ottemperamento ad un accordo, che in occasione del nostro incontro non ha voluto confermare per questa stagione. Ciò solo per onore di verità.

A qualcuno che vuole darmi lezione d’impresa – ha aggiunto Pagliaro – ricordo che a me nessuno in famiglia mi ha lasciato alcunché di sistemato ma sono cresciuto da solo, con il mio sacrificio quotidiano. Sono ben consapevole di dover affrontare il rischio d’impresa, al quale non mi sono mai sottratto, ho sempre acquistato i diritti dall’U.S. Lecce anche in serie A.

Voglio sottolineare che se io pensassi da freddo e cinico imprenditore, ragionando con i numeri e con la testa non dovrei farla, perché sicuramente, come è successo lo scorso anno ci andrò a perdere. Parliamo di cifre importanti che in un periodo di crisi come questo non dovrei rischiare. Anche per questo motivo speravo che il Lecce andasse in serie B per avere la copertura delle trasferte dalla pay tv. Ma purtroppo questo non è successo. Ma siccome ragiono anche con il cuore e sono sempre stato mosso dalla passione e dal senso di responsabilità, per poter consentire ai tifosi, ai leccesi e ai salentini di poter godere della visione del Lecce in trasferta, mi impegnerò per offrire, anche quest’anno, il servizio, in modo gratuito. Essendo la televisione di Lecce, dei leccesi e dei salentini tutti, da sempre, ho sentito l’esigenza di chiedere un coinvolgimento a tutti i soggetti interessati.

Comunque non è un problema e, come sempre, farò tutto il possibile per poter garantire il servizio a tutti i tifosi anche senza alcun aiuto. Colgo l’occasione per ringraziare le associazioni dei tifosi, in primis i presidenti Francesco Stanca e Antonio Ricciato; ad Alessandro Arnesano dico che mai ho posto la questione come condicio sine qua non, ho solo lanciato un appello, invitando tutti a fare squadra, cosa che ho fatto sempre in questi 20 anni anche quando i fatti non riguardavano TeleRama. Il fenomeno Lecce calcio è un patrimonio di tutti e tutti dobbiamo fare la nostra parte, sempre per amore della maglia, io la faro!

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.