Tempo di lettura: 4 minuti

bandiera LecceLECCE (di Italo Aromolo) – L’Unione Sportiva Lecce, lo scorso 15 marzo, ha festeggiato i suoi 106 anni di vita: orgoglio di una città e passione di un popolo, la sua è una storia secolare, che, come tutte le storie, è stata scritta da grandi uomini, capaci di impressionare nel tempo i loro record: dai calciatori scesi in campo, come il bomber più prolifico di sempre Anselmo Bislenghi o il capocannoniere nella massima serie Ernesto Javier Chevanton, ai condottieri della panchina, come il tecnico della prima promozione in Serie A Eugenio Fascettisor Carletto Mazzone, fino a coloro che, lavorando dietro a una scrivania, hanno investito tempo e denaro per portare in alto la squadra, e parliamo ovviamente dei presidenti tra cui il patron per eccellenza Franco Jurlano o il nuovo proprietario Savino Tesoro. Tutti, se pur in misure diverse, hanno contribuito a scrivere le pagine del glorioso almanacco salentino: nei giorni del compleanno giallorosso, il regalo più bello non può essere quello di ricordare i più importanti primati stabiliti dagli “eroi” del calcio salentino.

Franco Jurlano. Foto dal libro Lecce 80 anni d'amore di E. Bianco e A. Corcella.Il presidente più longevo: Franco Jurlano. Il “presidentissimo” è stato a capo del sodalizio giallorosso dal 1976 al 1994: 18 campionati tra Serie A e Serie B contornati da tante soddisfazioni, in primis la prima storica promozione in Serie A con Eugenio Fascetti in panchina (stagione 1984/’85) e l’annata dei record nella massima serie (9° posto, stagione 1988/’89). Con il nome di Franco Jurlano va di pari passo quello del direttore sportivo Mimmo Cataldo, personaggio altrettanto amato dalla piazza leccese: anche lui ha stabilito un record, quello di essere il diesse più longevo di sempre: in carica per oltre 20 anni, si è legato al club giallorosso dal 1975 al 1997.

L’allenatore più vincente: Carlo Mazzone. 48 vittorie in 114 partite, nelle stagioni a cavallo tra il 1987 e il 1990, valgono al tecnico romano il titolo di allenatore più vincente della storia dell’U.S. Lecce; al secondo posto, un pioniere del calcio leccese come l’ungherese Ferenc Plemich, che si è fermato a 42 successi nel corso degli anni ‘30. Chiude il podio, con 37 successi in tre stagioni, Eugenio Fascetti, che ha guidato la compagine giallorossa tra il 1983 e il 1986.

Il bomber più prolifico: Anselmo Bislenghi. Torniamo indietro di oltre mezzo secolo per celebrare Anselmo Bislenghi, attaccante del Lecce del secondo dopoguerra, in grado di realizzare 87 gol in 163 presenze, come nessun altro in 106 anni di storia. In serie A invece, il primato spetta a Javier Ernesto Chevanton: la rete realizzata contro il Napoli nel maggio del 2011 è stata l’ultima di una serie di 32 perle, 19 delle quali nel campionato 2003/’04.

La squadra più forte: Lecce 1945/’46. In quella lontana stagione di Serie C, il Lecce guidato dall’ungherese Ferenc Plemich si consacrò come la squadra più forte di tutti i tempi: 20 vittorie su 24 partite, 1 sola sconfitta, per una strepitosa media punti che, con i tre punti a partita, sarebbe pari a 2,63. Anche i 78 gol fatti e i 12 subiti rappresentano un record ancora imbattuto in un singolo campionato. A quella stagione da capogiro, conclusasi con la promozione in Serie B, è associato un altro record, la vittoria con più gol di scarto: il giorno dell’antivigilia del capodanno 1946, i giallorossi annientarono per 10-0 la squadra barese del Liberty.

148420_1694696857416_3251276_nLa bandiera più presente: Michele Lorusso. Se dovessimo scegliere un uomo che incarnasse questi 106 lunghi anni di storia, la scelta non potrebbe che cadere su Michele Lorusso, autentico simbolo di attaccamento alla maglia giallorossa: nei quasi 15 anni in cui ha militato nel Lecce, il difensore che trent’anni fa perse tragicamente la vita in un incidente stradale, mentre raggiungeva in trasferta il resto della squadra che viaggiava in aereo, ha collezionato 418 presenze, di cui 207 in Serie B e le rimanenti in Serie C. Alle sue spalle, si attesta Guillermo Giacomazzi con 316 presenze: il centrocampista uruguaiano è però il primatista per numero di presenze in Serie A, ben 196 tra il 2001 e il 2012.

Il portiere saracinesca: Emmerich Tarabocchia. Risulta difficile anche solo ipotizzare che un portiere possa rimanere imbattuto per 20 partite, corrispondenti a più di 5 mesi di campionato. Ci riuscì invece, siglando un record il cui valore si estende ai confini nazionali, il portiere Emmerich Tarabocchia, che difese la porta del Lecce nella stagione di Serie C 1974/’75, raggiungendo un imbattibilità di 1790 minuti tra la 8^ e la 28^ giornata. Il primato effettivo, in realtà, è di 1277 minuti, volendo considerare nel computo la gara Barletta-Lecce (23esima giornata), terminata in campo 2-2, ma risultante agli atti come uno 0-2 sancito a tavolino dal Giudice sportivo a seguito di alcuni incidenti provocati dai tifosi locali.US Lecce v Bologna FC  - Serie A

L’esordiente più giovane: Valeri Bojinov. Non aveva neanche compiuto i 16 anni l’attaccante bulgaro Valeri Bojinov quando, il lontano 27 gennaio 2002, fece il suo esordio ufficiale in maglia giallorossa in Serie A (in un Lecce-Brescia 1-3), diventando a tutti gli effetti il più giovane calciatore tesserato dell’U.S. Lecce ad aver calcato il prestigioso palcoscenico della massima serie.

Altri record nella storia dell’U.S. Lecce:

  • La partita con più gol: Lecce-Aquavivese 9-3 (stagione 1928/’29);
  • La serie utile interna più lunga: 92 partite (da Lecce-Brindisi, 11.10.1970 a Lecce-Matera, 11.05.1975 per un totale di 1674 giorni);
  • Serie di vittorie interne più lunga: 21 partite (da Lecce-Savoia, 11.6.1972 a Lecce-Latina, 16.9.1973);
  • Record di gol in una sola partita: Otello Torri 6 (Serie C, 14 marzo 1943, Lecce-Trani 8-0)
  • La rivale incontrata più volte: Pescara (66);
  • Il calciatore più presente nella Nazionale Italiana: Marco Cassetti (2 presenze, 2005);
  • Lo sponsor ufficiale più longevo: Banca del Salento (dal 1994 al 2002);
  • Lo sponsor tecnico più longevo: Asics (dal 1992 al 2013).
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.