LECCE – Sandro Mencucci, amministratore delegato dell’U.S. Lecce, ospite di Piazza Giallorossa, ha toccato diversi temi riguardanti il club salentino. Il dirigente giallorosso, fiducioso sulla stagione, ha affermato: “Difficile competere in Serie A per le realtà minori in termini economici, dal punto di vista quantitativo. Ma non minori sotto tutti gli altri punti di vista. Abbiamo visto come la nostra sia una delle tifoserie più belle, d’Italia se non la più bella; abbiamo il numero degli abbonati che fa invidia ai grandi stadi del nord. Sono stato a Leeds e lì non fischiano mai la squadra ed i calciatori e la stessa cosa l’ho vista qui, casomai vengono fischiati i dirigenti ma mai la squadra. Questa cosa l’ho ritrovata anche nei tifosi salentini ed è bellissimo. Se dovessi guardare a questi elementi, non mi vedo poi così lontano dalle altre squadre e quindi ce la giocheremo. Sarà una stagione molto impegnativa ma non per questo partiamo battuti in partenza. Lo scorso anno sono retrocesse in B due squadre che nessuno si sarebbe mai immaginato. Noi ce la giocheremo fino all’ultima goccia di sudore contro tutti“.

L’Ad del Lecce ha poi commentato la situazione della Tribuna Est del “Via del Mare“: “Il crescent ha bisogno di una serie di interventi che andremo a fare per rendere agibili i duemila posti che al momento non lo sono e che certamente andrebbero venduti. Stiamo lavorando per fare questi lavori dal mese di settembre e questo è un altro sforzo di questa società. Il mio obiettivo sarebbe quello di renderla agibile per il 30 ottobre, ossia per la gara contro la Juventus“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.