Tempo di lettura: 2 minuti

ROVERETO – Dopo l’amichevole vinta 7-0 dal Lecce contro il Rovereto nella seconda uscita stagionale dei giallorossi, arrivano le dichiarazioni di Pantaleo Corvino, Responsabile dell’Area Tecnica della società giallorossa che anticipa l’arrivo imminente di un quinto acquisto da consegnare a mister Baroni.

Parlando del test di oggi, il Dg ha sottolineato ciò che di buono la squadra inizia a fare intravedere, anche se “il tempo trascorso dall’inizio del ritiro è ancora poco, ma le sensazioni sono positive riguardo lo spirito di lavoro ed il senso di sacrificio del gruppo che sta rodando il motore in attesa dell’inizio della prossima stagione quando bisognerà fare sul serio”.

La doppietta segnata oggi da Helgason, centrocampista classe 2000, dimostra per Corvino la buona verve in fase realizzativa del “giocatore abile nelle due fasi e punto fermo della nazionale islandese”. Un elemento in crescita che fa ben sperare in chiave futura.

Parlando poi di mercato, bocca cucita sul nome e anche sul ruolo di colui che presto arriverà in giallorosso. Si tratterà della quinta operazione in entrata nonostante si sia ancora agli inizi di luglio. Un numero considerevole per una squadra che si presenta da matricola in Serie A ma che sa di dover “scalare l’Everest” per centrare la salvezza e non “morire assiderati”. Ecco perché per Corvino bisogna investire negli acquisti di elementi in grado di dare maggior spessore alla rosa giallorossa.

Si è ai dettagli nella definizione della trattativa che, tuttavia, non sarà l’ultima nonostante non ci sia troppo tempo a disposizione ma il Lecce farà di tutto per provarci.

Parlando del mercato degli svincolati, nessuna preclusione ad attingervi, laddove ci siano condizioni da Lecce. Tuttavia, oggi ci si sta rendendo conto che “per essere un club sostenibile ed anche appetibile dopo pochi mesi da quando si è iniziato il nuovo percorso intrapreso dalla società non bisogna fare il passo più lungo della gamba”.

Dove intervenire? “In tutti i reparti, tranne che in quello offensivo, dove nel reparto centrale sto vedendo un Ceesay già ben rodato e amalgamato ai nuovi compagni, capace di accelerazioni come ci aspettavamo, e Colombo che sarà un’altra bella scoperta. Andremo invece ad intervenire in tutti gli altri settori”.

Infine, parlando delle cessioni, Corvino ha ammesso che ci sono elementi in esubero protagonisti nella scorsa stagione in B a cui la società ha parlato chiaro con coraggio, spiegando che non rientrano nel progetto e che dovranno aiutare la dirigenza a trovare una sistemazione dove possono trovare maggior spazio.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.