Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Appuntamento domani, sabato 4 dicembre, a partire dalle ore 13:25, con la trasmissione “Mezzogiorno Italia” la rubrica nazionale della Tgr, la testata giornalistica regionale, in onda su RAI3 che accenderà i suoi riflettori con uno speciale sulla storia di Palazzo BN nuova, rinnovata e visionaria. Una struttura che ha ospitato in passato una banca che ha segnato la storia negli Anni ’30 e che, grazie a una raffinata operazione di recupero e di restauro, è diventata un palazzo con 13 suites di lusso e con un’offerta gastronomica declinata su tre ristoranti e un roof garden, una terrazza con il primo giardino pensile della città, e una food court. Le scale, i marmi raffinati, le storiche casseforti – oggi diventate parte integrante dell’arredo – riportano a storie di uomini e donne e di pezzi del passato di una Lecce gloriosa. E la tecnologia scelta per traghettare Palazzo BN nel futuro della bellezza dell’hotellerie, assume, allo stesso modo, un ruolo da protagonista.

Nel racconto che porta la firma del giornalista Salvatore Catapano si andrà alla scoperta di quei segni evidenti di una storia passata che è stata volutamente recuperata e valorizzata. Dal vecchio caveau, che oggi consente l’accesso ad una parte della palestra, alla vecchia stanza del Direttore del Banco di Napoli, che oggi ospita uno dei tredici appartamenti di lusso realizzati nella struttura che sorge in Via XXV Luglio, a ridosso della centralissima Piazza Sant’Oronzo. Ecco, Palazzo BN è un simbolo di un modo di valorizzare luoghi del passato in un percorso in cui si ha pieno rispetto della storia e dell’architettura del tempo.

Un viaggio in cui intervengono oltre al Direttore generale di Palazzo BN, Marco Cagnetta, anche due tra gli ultimi dipendenti del vecchio Banco di Napoli che non hanno nascosto l’emozione nel ritornare lì dove un tempo seguivano i loro clienti in una delle filiali storiche di una Banca che, come si suol dire, “batteva moneta”. Moneta che lo chef resident ha voluto celebrare trasformandola in un dolce iconico che chiude il percorso degustazione del ristorante gastronomico.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.