Tempo di lettura: 6 minuti

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – C’era grande attesa tra addetti ai lavori e tifosi giallorossi per conoscere le novità della stagione 2021/’22 relative alla possibilità di tornare allo stadio e, soprattutto, per vedere le tre nuove maglie in diretta facebook sull’account ufficiale del club che la formazione salentina indosserà nel campionato di Serie B che inizierà a fine agosto.

A fare gli onori di casa, all’Acaya Golf Resort, c’era il vicepresidente del club di via Costadura, Corrado Liguori: “Un saluto d’obbligo a tutti i tifosi collegati in diretta web per renderli partecipi di iniziative che  guardano proprio loro. Il Direttore della BPP Buscicchio purtroppo non sarà presente per impegni professionali ed al suo posto c’è il dott. Corleto. Un ringraziamento – ha dichiarato il dirigente giallorosso – lo rivolgo al gruppo di lavoro della società che si è speso per predisporre il tutto. Come sapete, la scorsa stagione è finita con gli stadi chiusi. Solo in un’occasione fu possibile aprire a 1000 spettatori, ma il progetto naufragò subito dopo. La situazione ancora non è tornata alla normalità ma sta mutando, come dimostrano gli Europei con gli spalti che stanno ospitando migliaia di spettatori. Come società siamo chiamati ad essere pronti in caso di cambiamento della curva epidemiologica. Il futuro resta incerto ma altre leghe si stanno organizzando, nonostante a livello normativo fino al 31 luglio ci sia il tetto delle 1000 persone ammesse negli stadi. Finora si discute di portare al 25% la capienza di ogni impianto sportivo, eliminando il gap dei 1000 spettatori. Il ‘Via del Mare’, tuttavia, ha il problema della Tribuna Est che non può essere riempita oltre il 25% dei suoi posti, arrivando ad una capienza totale dello stadio di circa 28.000 posti su cui calcolare la percentuale di possibili spettatori ammessi sulle tribune. In questo quadro era dunque impossibile allestire una campagna abbonamenti ed insieme a tutte le altre società abbiamo quindi deciso di non preparare alcun tesseramento stagionale per non innescare la caccia all’abbonamento tra i tifosi”.

“L’unica via percorribile – ha aggiunto Liguori – l’avevamo in casa attraverso la US Lecce Program, iniziativa lungimirante nata lo scorso anno grazie all’Ufficio Marketing con a capo Andrea Micati, a causa del Covid. Un’idea che anche in futuro resterà in vigore con ancor più centralità. Ora ci sarà un’app dedicata per essere ancora più vicini ai sottoscrittori vecchi e nuovi con ulteriori implementazioni. Chi rinnoverà o sottoscriverà la card avrà ad esempio il diritto di prelazione sull’acquisto dei biglietti nei primi 2 giorni di prevendita. Lo start sarà il 12 luglio, mentre i rinnovi si faranno online sul sito Vivaticket o presso la sede della BPP di Via XXV Luglio. Questi i prezzi: per il rinnovo delle 1.920 tessere sarà 60 Euro per il prezzo intero e 30 Euro per gli Under 14. I nuovi sottoscrittori che nella stagione 2018/’19 erano abbonati pagheranno 120 Euro per l’intero e 50 per l’Under 14. I nuovi iscritti dovranno invece spendere 160 Euro per l’Intero e 70 Euro per gli Under 14. Anche i costi dei biglietti per le singole gare premieranno in maniera proporzionale i tifosi dei settori più popolari. In omaggio ci sarà il pallone ufficiale del Lecce cn un autografo in ogni esagono di un componente della squadra”.

Ad illustrare più nel dettaglio la US Lecce Program è stata Ilenia De Pascalis: “Sono stati 1.920 i sottoscrittori l’anno scorso che hanno goduto di iniziative speciali loro riservate come premi, sconti con gli sponsor e altre sorprese particolarmente gradite. Abbiamo aggiunto quest’anno notifiche con news sul mondo giallorosso, lo store online dedicato all’US Lecce Program che si avvierà con una t-shirt ed una felpa esclusive. L’auspicio è di rendere unico questo servizio a livello globale. In più nascerà la Radio US Lecce Program col tifoso che avrà un riepilogo dei podcast precedenti. Non mancheranno premi, sorprese e contest che permetteranno di vincere il ‘Via del Mare’ con un sorteggiato a settimana che potrà assistere ai match casalinghi, incontrare i suoi beniamini ed un tour dello stadio ed entrare sul terreno di gioco durante il riscaldamento, così come ci sarà normative Covid permettendo un sorteggiato che avrà diritto di andare allo stadio in trasferta insieme ad un accompagnatore. Altre esperienza saranno il caffè col calciatore preferito, assistere agli allenamenti di prima squadra e settore giovanile, il sorteggio della maglia indossata in campo, tour aziendali e gift card con sconti e promozioni presso il Lecce Store. Come lo scorso anno, ci saranno infine convenzioni con alcune cliniche nazionali”.

Il Dg Giuseppe Mercadante ha poi fornito alcuni chiarimenti sul app Epico: “Non sovrasterà ma affiancherà ed amplierà la gamma di contenuti riservati ai tifosi giallorossi. Dovrebbe essere disponibile intorno alla metà di agosto che offre la possibilità di fruire di contenuti multimediali su un canale ufficiale della squadra online. Il collegamento con l’US Lecce Program è che offre l’accesso ad Epico a prezzi scontati per i sottoscrittori in un format unico in Italia”.


LE MAGLIE UFFICIALI – Il vicepresidente Liguori ha ricordato che: “La maglia per chi è nato tifoso è il simbolo assoluto della squadra del proprio cuore. Innovare in questo ambito resta perciò sempre molto difficile. Quest’anno le 3 maglie rappresentano altrettante icone assolute del Lecce e di Lecce“.

La parola è quindi passata ad Andrea Micati, responsabile dell’Ufficio Marketing: “La maglia è il simbolo che racchiude tutto: passione, fede, lavoro di tutti. La maglia come veicolo per comunicare contenuti e idee. Una maglia nasce oggi in maniera diversa dal passato. Trovato il tema grafico, si procedeva con la realizzazione. Ora si susseguono incontri, prove, confronti e stesura di una miriade di bozze che poi passano al vaglio di una severa commissione interna che sceglie la versione definitiva. Le maglie al momento non hanno ancora gli sponsor perché ci si sta lavorando e saranno presentati in un’altra conferenza”.

“Quest’anno – ha affermato lo stesso Micati – abbiamo individuato tre icone: tradizione, territorio e fede calcistica. La prima maglia è di per sé un’icona della tradizione e presenta le classiche strisce giallorosse un po’ più strette rispetto a quelle dello scorso anno con predominanza del giallo sulle maniche. Il pantaloncino sarà blu o, in caso di particolari esigenze, alternato con quello rosso, mentre i calzettoni saranno ancora rossi. La seconda maglia che resta fondamentalmente bianca rappresenta invece il territorio attraverso uno dei monumenti per eccellenza di Lecce: il rosone della basilica di Santa Croce che dal centro degrada sul fianco sinistro con inserti gialli e rossi ripresi su pantaloncini e calzettoni. La terza maglia celebra la fede dei tifosi attraverso la loro casa, ossia lo stadio rimasto vuoto nell’ultimo anno e mezzo e ritorna il blu cobalto. All’altezza del cuore, sul logo del club, capeggia un’immagine dei tifosi sulle tribune“.

Infine, il magazziniere Giovanni Fasano ha aggiunto: “Si sta valutando la possibilità di avere una maglia storica anche quest’anno. Inoltre, con i portieri stiamo condividendo l’idea di presentare insieme la maglia loro riservata. Autoproducendo tutta la linea a marchio M908 possiamo permetterci il lusso di sbizzarrirci in piccoli dettagli che fanno la differenza anche sui capi di abbigliamento della linea passeggio o di allenamento di squadra e staff tecnico. In più, all’interno c’è un’etichetta che riporta una frase del nostro presidente Saverio Sticchi Damiani che invita chiunque indossi quei capi ad onorare quei colori e quella maglia”.

Commenti