Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Da 14 anni la data del 2 maggio è una ricorrenza che non sfugge a tutti i tifosi del Lecce. In questo giorno del 2007 si spegneva Franco Jurlano, da più parti definito “vulcanico presidente” della neonata U.S. Lecce S.p.A. di cui fu a capo per 18 lunghi anni, dalla stagione 1975/’76 al campionato 1994/’95. Tra i più contestati ma anche tra i più amati dal popolo salentino che gli ha sempre riconosciuto una passione sanguigna per i colori della squadra del suo territorio e che ha saputo portare nell’Olimpo della Serie A per la prima volta in assoluto nel torneo 1984/’85 con la squadra allestita insieme al suo compagno di mille avventure, il Ds Mimmo Cataldo, ed affidata ad Eugenio Fascetti.

In queste ore, il figlio Corrado ha voluto ricordare e rendere omaggio alla memoria del padre attraverso un post pubblicato sulla propria bacheca facebook in cui sono state postate alcune immagini che ripercorrono parte dei 18 anni trascorsi alla guida della società salentina e corredate da queste parole: “Papà, sono 14 anni che ci hai lasciato ma i ricordi belli si sono alternati ai momenti di lacrime per il tuo Lecce. Questa squadra che ci ha fatto impazzire e disperare. Ma io so che hai dato tutto per loro e per tutti i tifosi. Guidaci per mete ancora più ambiziose e proteggi tutti noi. Tvb“.

 

Commenti