Tempo di lettura: 1 minuto

Lecce-AkragasLECCE – L’ennesimo caso di positività al Covid nel mondo del calcio stavolta arriva da Avellino. A risultare contagiato dal coronavirus è il 65enne tecnico degli irpini Piero Braglia che, nella stagione 2015/2016, è stato anche alla guida del Lecce in Lega Pro. Tra l’altro, il grossetano era stato appena squalificato dal Giudice Sportivo per una espressione blasfema pronunciata durante la gara Potenza-Avellino 0-1 disputata due giorni fa.

bragliaA renderlo noto è stata la società campana attraverso un comunicato stampa: “L’Us Avellino 1912 comunica che, nel rispetto del protocollo federale anti Covid-19, ieri mattina il gruppo squadra, fatta eccezione per coloro i quali sono risultati positivi ai precedenti cicli e posti di conseguenza in isolamento, ha praticato il quarantaduesimo ciclo di tampone nasofaringeo e contestualmente sostenuto un ciclo di sierologici. Da quest’ultimo sono emersi dei valori anomali per un elemento del gruppo squadra (Braglia, ndr). Successivamente l’indagine è stata approfondita con test molecolare, il quale ha dato esito positivo alla ricerca del virus Covid-19. I restanti componenti del gruppo squadra sono risultati tutti negativi sia al tampone antigenico che al sierologico”.

Commenti