Tempo di lettura: 1 minuto

VERONA – Ivan Juric non ha gradito le frecciatine arrivate in particolare da Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce, lanciate nei giorni scorsi (anche se poi meglio esplicitate dal dirigente giallorosso), all’indirizzo del Verona, suo e di Miguel Veloso (genero del presidente genoano Preziosi) in vista della sfida in casa del Genoa. Il tecnico croato, in conferenza stampa, ha voluto rispondere così: “A Genova non giocherà nessun Primavera. Io voglio fare una partita seria, giusta, con la massima attenzione. Il Genoa? È una situazione un po’ così. Mi è dispiaciuto per le parole del presidente del Lecce, che poi si è corretto. Andremo là per fare la nostra partita, tutto il resto mi dà fastidio. Poi è vero che io sono un ex e che Veloso è sposato con la figlia del presidente, ma noi andiamo là per fare una partita seria”.

Commenti