Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE- Saša Bjelanovic, ex attaccante tra le tante squadre in cui ha militato in carriera anche di Lecce, Genoa e Verona, ha parlato a TMW Radio della corsa salvezza che vede coinvolti salentini e liguri in un testa a testa per ottenere la tanto desiderata permanenza in Serie A. Secondo il croato, il Lecce parte favorito sul Genoa, anche se i salentini sono attardati di una lunghezza rispetto al Grifone e per di più in svantaggio negli scontri diretti. Se Mancosu e compagni centreranno la vittoria sul Parma e il Genoa non otterrà i tre punti contro l’Hellas Verona, l’11 ligure sarebbe retrocesso.

Ecco cosa detto da parte di Bjelanovic sugli ultimi 90′ di rossoblù e leccesi, e sul connazionale Ivan Juric, turbato dai messaggi di alcuni tifosi avversari che immaginano possibili accordi di non belligeranza, visto il suo passato nel Genoa: “Juric è giustamente infastidito dai dubbi di reale consistenza del Verona a Genova da parte di stampa e tifosi. Penso che sia meglio mettere da parte i calcoli e le amicizie; conoscendolo non farà certo sconti al Genoa. Anzi, forse sarà motivato il doppio, visto che con la società ligure si è lasciato in malo modo… Mi dispiace davvero che una tra Lecce e Genoa debba retrocedere. L’ambiente attorno alla Genova rossoblù è triste e depresso, mentre a Lecce è compatto e fiducioso, con una città imbandierata di giallorosso. Ma anche per i salentini sarà comunque difficile vincere: Verona e Parma sono due squadre ostiche messe meglio in classifica. Secondo me ha qualche possibilità di più il Lecce, anche se in classifica è sotto di un punto“.

Commenti