Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Franco Lerda, ex allenatore del Lecce durante la gestione della famiglia Tesoro, ha rilasciato un’intervista a TMW Radio in cui ha parlato, tra i vari argomenti, anche di Filippo Falco. Durante la sua prima esperienza sulla panchina del club giallorosso il tecnico di Fossano ebbe modo di avere l’allora 20enne fantasista ai suoi ordini. Oggi Falco è cresciuto sia tecnicamente, che caratterialmente e lo sta dimostrando in questo pur tribolato campionato di Serie A.

FALCO, UN PEZZO DA 90 – Sono stato il suo mister con il Lecce in Lega Pro. Arrivava nel Salento da un discreto campionato nel Pavia, dove aveva realizzato qualche rete. Quel Lecce in Serie C era come la Juventus in Serie A, ma si ritagliò comunque il suo spazio. Già allora era un elemento con un’ottima tecnica, adesso è anche più uomo, mentre all’epoca era appena maggiorenne e doveva ancora maturare”.

IL SUO RUOLO AL PAVIA –Io lo usavo sia dietro la punta che alto a destra nel 4-2-3-1, per via delle sue capacità tecniche. A livello muscolare lo vedo più solido e strutturato, ma anche negli atteggiamenti vedo che sta facendo cose buone“.

Commenti