Tempo di lettura: 1 minuto

REGGIO EMILIA – Fabio Liverani è sconfortato dopo l’ennesima goleada subita dal suo Lecce che al cospetto del Sassuolo offre una discreta prestazione generale, ma paga i soliti errori dei singoli che finiscono col vanificare gli sforzi per interrompere la scia di 6 sconfitte consecutive: “Beh, dispiace perdere così, soprattutto per i ragazzi perché anche oggi abbiamo commesso delle ingenuità, ma avuto anche tanta sfortuna. La terza rete, per esempio, la prendiamo su una ripartenza in cui avevamo noi la palla per segnare e invece la subisci dopo tanti rimpalli. Perdiamo tuttavia contro una delle squadre dalle migliori individualità. Comunque siamo vivi; speriamo di recuperare qualche giocatore per le restanti gare e migliorare sul piano delle ingenuità che paghiamo a carissimo prezzo. Le difficoltà che incontriamo sono maggiori del previsto per le tante assenze. Daremo battaglia fino all’ultimo per restare attaccati alle altre e conquistare qualcosa di grande“.

Liverani è poi chiaro: “Sappiamo di dover concedere qualcosa a tanti dei nostri avversari in termini di tecnica. Oggi dispiace perché lo abbiamo concesso per eccessiva generosità. In questo momento non ci gira bene. Abbiamo fatto una buona partita, ma senza la totalità della rosa facciamo fatica. Noi dobbiamo vincere altre tre, quattro partite. Oggi abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. I 70 gol al passivo? Facciamo tanti errori individuali: un pedaggio da pagare nel primo anno di A. Fino a prima del lockdown eravamo in linea con i programmi. Ora siamo in affanno ma ci sono ancora 8 partite da sfruttare e non molliamo”.

Commenti