Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Corrado Liguori, vicepresidente dell’U.S. Lecce, ha aspettato che passasse la nottata per commentare il secco ko che il Milan ha inflitto ai giallorossi. Un 4-1 che non ammette repliche e che ha palesato tutti i limiti caratteriali e tecnici di un organico ridotto al minimo dopo i nuovi infortuni di alcuni elementi.

Queste le parole pubblicate su facebook dal dirigente del club di via Costadura: “Conoscevamo le difficoltà di questa ripresa contro squadre come Milan e Juve. In partite come queste in casa la differenza molto spesso la fa il calore del nostro pubblico e lo stadio che diventa incandescente. Ieri tutto un altro film purtroppo con un organico tornato numericamente ai minimi termini ante-gennaio e questo purtroppo, senza nulla togliere all’impegno degli interpreti in campo, ha fatto la differenza dando di fatto impossibilità al Mister di fare delle scelte. Nonostante tutto abbiamo pareggiato con un fuorigioco ahimè millimetrico ed abbiamo avuto un paio di occasioni davvero importanti. Quello che non è andato è stato l’atteggiamento subito dopo il pareggio“.

Liguori poi ha aggiunto: “Una volta ottenuto le energie mentali si sarebbero dovute moltiplicare perché era intuibile che una squadra della caratura del Milan avrebbe reagito immediatamente. Invece a mio avviso è stata determinante l’assenza da mesi di una partita ufficiale. Paghiamo dazio ma è fondamentale rimanere uniti per quelle che saranno 11 finali che dovranno consentirci di rimanere dove siamo arrivati con tanti sacrifici“.

Commenti