Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Dove eravamo rimasti? L’alba dell’era post-Covid19 non è quella sognata dal Lecce e i suoi tifosi: il Milan espugna il “Via del Mare” con un 4-1 che per proporzioni, prestazioni ed annesse preoccupazioni richiama le sconfitte incassate prima della sosta forzata in casa contro Atalanta (7-2) e prima ancora a Roma (4-0).

Le incrostazioni da inattività hanno pesato e non poco sulla squadra giallorossa, da sommarsi ai capricci dei muscoli che hanno privato il tecnico Fabio Liverani contemporaneamente di Barak, Deiola e Majer. La differenza con un Milan già in rodaggio della semifinale di Coppa Italia è parsa netta fin dall’inizio: dopo tre occasioni sventate dal portiere Gabriel, il Diavolo capitalizza la semina al 26′, grazie alla deviazione di Castillejo su cross basso di Calhanoglu.

Il pareggio del Lecce, arrivato al 54′ su rigore procurato da Babacar e trasformato da Mancosu, dura appena il tempo dei festeggiamenti: al 55′ Bonaventura ristabilisce il vantaggio rossonero sfruttando l’incertezza di Gabriel nel respingere corto il tiro di Calhanoglu; al 57′ Rebic sentenzia il de profundis per i giallorossi, eseguendo il 3-1 in volata solitaria dopo un clamoroso errore di posizionamento degli ultimi uomini leccesi in un calcio d’angolo a loro favore. Gloria anche per Leao, che al 72′ corregge di testa l’assist di Conti e regala il poker ai rossoneri di mister Pioli, ora in piena zona Europa League.

Per il Lecce nemmeno il tempo delle disamine che già incombe la sfida di venerdì prossimo all’Allianz Stadium contro la capolista Juventus, l’ultima proibitiva prima che il calendario proponga avversari più abbordabili per una volata-salvezza che si preannuncia infuocata.

IL TABELLINO 

Lecce (4-3-2-1): Gabriel, Petriccione, Lucioni, Mancosu (C) (dall’86’ Shakhov), Lapadula (dal 46′ Babacar), Falco, Meccariello, Saponara (dall’87’ Vera), Calderoni, Rispoli, Tachtsidis. A disposizione: Vigorito, Chironi, Radicchio, Paz, Rossettini, Colella, Maselli. Allenatore: Fabio Liverani

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G., Bennacer, Bonaventura (dall’86’ Biglia), Castillejo (dal 68′ Saelemaekers), Calhanoglu, Conti, Romagnoli (C), Rebic (dal 67′ Leao), Hernandez, Kjaer (dal 40′ Gabbia), Kessie (dall’86’ Paquetà). A disposizione: Begovic, Donnarumma A., Calabria, Colombo, Krunic, Madini. Allenatore: Stefano Pioli

Stadio “Via del Mare” – ore 19:30 – diretta tv Sky Sport
Arbitro: Paolo Valeri della sezione di Roma 2
Assistenti: Giorgio Perretti di Verona e Stefano Liberti di Pisa
IV Uomo: Lorenzo Illuzzi di Molfetta
VAR: Daniele Doveri di Roma 1 – AVAR: Valentino Fiorito di Salerno

Marcatori: Castillejo (M) al 26°, Mancosu (L) al 54° (Rig.), Bonaventura (M) al 55°, Rebic (M) all’57°, Leao (M) al 72°
Ammoniti: Pioli (M), Lucioni (L), Gabbia (M)
Tempi di recupero: 4’ pt, 2’ st

Note: gara giocata a porte chiuse in ottemperanza alle normative vigenti relative alla prevenzione dell’infezione da CoVid-19. Temperatura 22°C, terreno di gioco in perfette condizioni. Osservato 1’ di silenzio prima del calcio d’inizio per ricordare le vittime dell’infezione da Covid-19. Calci d’angolo: 5-4.

Commenti