Tempo di lettura: 1 minuto

ROMA – “Il parere richiesto dal Governo sul protocollo della Figc al Comitato Tecnico Scientifico conferma la linea della prudenza. Le indicazioni del Cts saranno trasmesse alla Federazione Italiana Giuoco Calcio per i doverosi adeguamenti del protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio“. Su questa linea improntata alla prudenza si sono espressi i ministri della Salute, Roberto Speranza, e dello Sport, Vincenzo Spadafora, in una nota congiunta.

A tal proposito, anche la Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, in un’intervista a Gr Parlamento, ha affermato: “È stata individuata una possibile via d’uscita tecnica per la ripresa degli allenamenti collettivi. Si tratta sostanzialmente di una ‘bolla sterile’ nella quale entrano giocatori e membri dello staff negativi; un grande ambiente sterile senza virus. E lì dovranno restare tutti in isolamento, come una grande famiglia. Una scelta che tutelerà la loro salute, ma che richiede un grande spirito di sacrificio, l’isolamento assoluto ed un’assunzione di responsabilità da parte della Lega Calcio. L’ultima parola spetterà poi al premier Giuseppe Conte e al Consiglio dei Ministri“.

Commenti