Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Tutti gli esseri umani hanno due caratteristiche comuni: tutti sono nati e tutti un giorno dovranno dire addio alla vita terrena. In pochi si soffermano sulle circostanze della venuta al mondo, mentre la dipartita è un evento a cui non si può e non si sa sottrarsi, ma viene vista come un momento che suscita un umano spavento. In particolare in questo periodo caratterizzato dalla diffusione in tutto il mondo del coronavirus che tanti lutti e tanti mutamenti sta portando alla vita di ciascuno di noi.

Ma la morte non è che un mutamento, un passaggio ad una nuova forma di esistenza. Come sia questa esistenza non ci è dato di sapere, ma talvolta sembra quasi di intravederla quando ci si sofferma a considerare la grande mente universale che governa il mondo, della quale in tutti noi esiste un frammento che la religione chiama “anima“, un frammento  indistruttibile perché un tutt’uno con essa. Certo, i dubbi sono tanti, difficile avere una sicurezza, difficile trovare una soluzione, ma la realtà ci dice che il buio non esiste, che le tenebre sono un’illusione e che la luce sconfigge le ombre.

Il grande insegnamento della Pasqua è un messaggio di speranza, la resurrezione di Gesù attesta che la morte è transizione e non è la fine di tutto, ma il passaggio ad una nuova vita, la morte non è una porta nera, ma è un ponte luminoso verso una nuova vita.

Ma non solo. Ciò che rende veramente grande l’Uomo è la sua capacità di non perdere mai la speranza. Questa caratteristica è l’arma in più per superare fasi critiche come l’attuale, segnata da tante morti e tanto dolore. Una speranza che aiuta a guardare comunque al domani con fiducia, certi che il messaggio della Resurrezione possa dare a ciascuno di noi la forza di resistere e aspettare che tutto torni, per quanto mai possibile, come prima di questa pandemia.

Commenti
Articolo precedenteTricase, neonato ucciso dal cane corso di famiglia
Articolo successivoPaz: “Mi manca la vita normale”
Dal 1995 nelle redazioni televisive (Tele C 10, TV10, TopVideo, Canale 8, VideoSalento, TeleSalento e L'A TV) con conduzione di trasmissioni sportive, culturali, di telegiornali (Studio10News, 10News, Tg8, VS Notizie) e trasmissioni sportive (Fuoricampo, Bomber, Replay, Leccezionale TV), politiche (elezioni e referendum), sociali (Telethon ’97); programmi d'approfondimento e commenti d’eventi sportivi. Nella carta stampata: Il Corriere del Mezzogiorno, LecceSera, Il Paese Nuovo, Espresso Sud, Città Magazine, Fuorigioco, L'Ora del Salento, Il GialloRosso. Dal 1999 al 2001 redattore di leccesette.it Nel biennio 2002-2003 redattore de legiraffe.it Dal 2006 al 2009 direttore responsabile de “Il Picchio Magazine” Dal 2006 direttore responsabile del periodico sportivo “Il GialloRosso” edito dal Lecce Club Centro di Coordinamento; Dal 2006 al 2010 corrispondente dal “Via del Mare” di Lecce per Italia 7 Gold per “Diretta Stadio - Ed è subito goal!” Dal 2012 opinionista de “Palla prigioniera” su corrieresalentino.it e dal 2016 de "Cuore Giallorosso 1908" su salentotelevision.it Dal 2012 addetto stampa delle associazioni “Noi Lecce” e "Passione Lecce" Dal 2013 direttore responsabile de leccezionale.it e conduttore di "Leccezionale TV"

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.