Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Da lunedì 6 aprile, tramite avviso pubblico, le famiglie leccesi in difficoltà a causa degli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19, possono richiedere i buoni spesa per l’acquisto di beni di prima necessità a loro destinati. In questi primi tre giorni, le istanze giunte tramite Whatsapp al numero 335.1825275 sono state 1723 e 983 le richieste di assistenza e supporto nella compilazione dell’istanza al numero verde 800.270850.

Al fine di evitare ogni spostamento da parte dei cittadini e garantirne la sicurezza, è stata predisposta la consegna domiciliare dei buoni grazie al supporto della Protezione Civile. Nella giornata di oggi sono stati consegnati i primi 121 buoni spesa, accompagnati dall’elenco delle attività commerciali convenzionate in cui poter effettuare gli acquisti.

L’elenco delle attività commerciali aggiornato quotidianamente è disponibile sul sito www.comune.lecce.it. Inoltre, tutti gli esercenti locali autorizzati alla vendita di generi alimentari e beni primari (prodotti per neonati, detersivi, ecc.), nonché le farmacie e le parafarmacie che intendono far parte di questo elenco possono esprimere la propria disponibilità inviando all’indirizzo protocollo@pec.comune.lecce.it il modulo e lo schema di convenzione pubblicati sul sito istituzionale, accompagnati da copia del documento di identità.

Il Comune di Lecce integrerà le risorse statali impiegate per i buoni spesa – pari a 566mila euro – con quelle che la Regione Puglia ha assegnato ai Comuni, dunque ulteriori 229mila euro.

Commenti