Tempo di lettura: 1 minuto

ROMA – La Lega di Serie A si compatta e prende una decisione sul problema che tiene il banco da alcune settimane. L’assemblea delle società ha infatti approvato all’unanimità le linee guida sulla decurtazione degli stipendi a calciatori, allenatori e tesserati. La formula elaborata dal presidente Paolo Dal Pino e dall’amministratore delegato Luigi De Siervo ha compattato i club, esclusa la Juventus che ha un accordo interno. Viene prevista una riduzione di un terzo della retribuzione totale annua lorda se non si riprenderà l’attività e di un sesto se nei prossimi mesi si completerà la stagione. I club definiranno gli accordi con i tesserati.

Nella stessa assemblea, la Serie A ha confermato la volontà di portare a termine la stagione 2019/2020, ma senza correre rischi. In una nota dei 20 club di Serie A si legge: “La Lega Serie A sta seguendo l’evoluzione dello scenario in stretto coordinamento con Uefa, Figc ed Eca. È stata confermata la volontà di portare a termine la stagione e di tornare a giocare, senza correre rischi e solo quando le condizioni sanitarie e le decisioni governative lo consentiranno. Inoltre ha analizzato le raccomandazioni per le ripresa di gare e allenamenti prescritte dai medici sportivi“. Entro il prossimo weekend sono attese le norme da parte della Figc.

Commenti