Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, ha condiviso in mattinata con il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, l’esigenza di una iniziativa nei confronti del Governo per la sospensione delle attività di gioco di Lotto, Superenalotto e altre lotterie nazionali, oltre ai cosiddetti Gratta e Vinci, che avvengono all’interno delle tabaccherie, col conseguente rischio di vanificare le misure in atto per il contenimento della diffusione del coronavirus.

Ho ricevuto numerose richieste di intervento da parte degli esercenti stessi – ha dichiarato il primo cittadino leccese – preoccupati dagli assembramenti che continuano a crearsi fuori dagli esercizi per il gioco alle lotterie nazionali e al Gratta e Vinci. Anche a causa della diffusione dell’abitudine al gioco si determinano spostamenti all’interno delle città assolutamente non necessari, che rischiano di vanificare tutti gli sforzi di contenimento della diffusione del contagio. Per questo motivo, questa mattina, anche a seguito di alcune conversazioni avute con altri sindaci d’Italia, ho proposto ad Antonio Decaro, quale presidente dell’Anci, di farsi promotore di una iniziativa sicuramente forte, ma altrettanto necessaria: sospendere momentaneamente le lotterie nazionali e la vendita dei Gratta e Vinci. Mi auguro che questo provvedimento possa essere tra quelli che verranno presi in esame dal Governo nella determinazione delle annunciate misure più restrittive”.
Commenti