Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Neppure il tempo di metabolizzare la notizia del divieto di trasferta per i tifosi atalantini al seguito della loro squadra a Lecce nella gara di domani pomeriggio ed ecco il nuovo contrordine: il Settore Ospiti dello stadio “Via del Mare potrà accogliere i supporters bergamaschi, nonostante arrivino da uno dei territori in cui è conclamata la presenza del coronavirus.

Un decisione inconcepibile che arriva a poche ore dal primo dietrofront. Il Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport ha riaperto questa mattina la trasferta per i supporters nerazzurri, sconfessando l’accordo raggiunto a margine del Consiglio dei Ministri solo ieri sera a Roma, dopo l’incontro tra il ministro Vincenzo Spadafora ed i dirigenti di CONI e FIGC.

Una farsa tutta italiana che dimostra la totale inadeguatezza di chi dovrebbe garantire la salute e l’incolumità pubbliche, ma che invece cambia opinione come nulla fosse pur davanti una situzione oggettivamente complicata. Mentre vengono proibite le trasferte a Bergamo e annullate le conferenze stampa del tecnico Gasperini che parlerà solo attraverso i canali online dell’Atalanta, si permette che i tifosi bergamaschi possano girare liberamente per tutta l’Italia, moltiplicando il rischio di contagiare col virus quanti entrino in contatto con eventuali positivi al Covid-19.

Commenti