Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – La decisione paventata nei giorni scorsi oggi è stata ufficializzata: a Roma potranno recarsi solo quei sostenitori del Lecce residenti in città ed in provincia che siano in possesso della Tessera del Tifoso. Come si legge in un comunicato stampa diramnato dalla società salentina, sono in vendita i tagliandi validi per la gara del Campionato di Serie A 2019/2020 Roma–Lecce in programma domenica 23 febbraio allo StadioOlimpico” con inizio alle ore 18:00 per il Settore Ospiti (Distinti Ospiti, ingressi 50/52), al costo di € 35,00 INTERO (+ diritti di prevendita) presso tutti i punti Vendita della rete Tlite Vivaticket attivi sul territorio nazionale ed online su www.vivaticket.it

In base alla Determinazione dell’Osservatorio Nazionale sulla Manifestazioni Sportive n°8/2020 per l’incontro tra capitolini e salentini connotato da elevati profili di rischio, è stata disposta come misura organizzativa: la vendita dei biglietti per i residenti nella Provincia di Lecce ai soli possessori di tessera di fidelizzazione dell’U.S. Lecce. I biglietti del Settore Ospiti non sono cedibili.

L’AS Roma ha inoltre comunicato che per questa partita sarà consentito il cambio utilizzatore ai soli biglietti a tariffa “Intero” ed “Accompagnatori disabili”. Per i Residenti nella Provincia di Lecce sarà obbligatorio esibire la fidelity card della US Lecce. Il controllo effettivo sul possesso della fidelity sarà effettuato ai varchi di prefiltraggio o ai tornelli al momento dell’ingresso allo Stadio. Per gli acquisti sul canale web ufficiale asroma.com di biglietti di qualsiasi settore, il controllo effettivo sul possesso della Fidelity Card verrà effettuato allo stadio e non in fase di acquisto.
Info e dettagli partita al seguente link: https://www.asroma.com/it/biglietti/romalecce. Il giorno della gara non saranno in vendita i tagliandi del Settore Ospiti. Il termine della vendita dei biglietti del Settore Ospiti è fissato per le ore 19:00 di sabato 22 febbraio.

Commenti

1 commento

Comments are closed.