Tempo di lettura: 1 minuto

NAPOLI – Cristiano Giuntoli, Direttore Sportivo del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Sky nel dopo-gara sull’episodio del mancato rigore non comncesso al Napoli contro il Lecce: “Visto che c’è il VAR  e che il direttore di gara può sbagliare, chiediamo che l’arbitro vada a riguardare le immagini al video. Giua era convinto che Milik si fosse buttato. È inaccettabile. Abbiamo già subito altri episodi simili, nel calcio ci può stare, ma a livello societario non possiamo accettare che, oltre al danno, ci sia anche la beffa dell’ammonizione a Milik. La rimonta Champions compromessa? L’obiettivo più importante era ripartire e lo abbiamo fatto per mezz’ora. Poi la frenesia di vincere ci ha portato ad allungarci e perdere la partita. Abbiamo ancora tanti giocatori fuori, questa è un’annata un po’ così, di rincorsa“.

Commenti