Tempo di lettura: 4 minuti

NAPOLI (di Pierpaolo Sergio) – Ottimi voti nelle pagelle del Lecce che sbanca lo Stadio “San Paolo” di Napoli grazie alla doppietta di Gianluca Lapadula e una splendida punizione di Marco Mancosu. Preziose le prove di Pippo Falco e Riccardo Saponara che mettono in mostra tutta la loro classe e la loro tecnica, mentre prezioso anche se oscuro è l’apporto di Majer, Deiola e Barak che mettono legna in cascina con grande spirito di sacrificio.

VIGORITO: La sua porta viene presa d’assedio dai padroni di casa nella fasi iniziali del match ma lui non si scompone e controlla agevolmente anche con l’aiuto del palo su Insigne. Incassa nella ripresa due reti su cui non pare esente da qualche responsabilità, così come si rende protagonista di qualche sbavatura che mette a rischio il successo. VOTO: 5,5

DONATI: Dopo pochi minuti un suo errato retropassaggio potrebbe risultare mortifero per il Lecce ma gli attaccanti partenopei graziano i giallorossi. Sul suo versante agisce Positano che gli crea qualche imbarazzo, ma è prezioso in ripartenza quando crea superiorità in tandem con Saponara. Commette un possibile fallo da rigore su Milik nel secondo tempo ma Giua ammonisce il napoletano per simulazione. VOTO: 6,5

LUCIONI: Alla pari di Rossettini, compagno di reparto, si perde in avvio Zielinski che di testa spreca una ghiotta occasione da gol. Poi spazza con decisione l’area giallorossa sui tanti spioventi che il Napoli scodella con continuità dalle fasce, ma nel finale commette l’errore in disimpegno che regala a Callejon la seconda rete che tuttavia non porta danni. VOTO: 6

ROSSETTINI: In sofferenza in avvio di match su Milik che gli ruba il tempo sugli stacchi aerei. Prende però pian piano le misure e controlla l’attaccante polacco che comunque segna il gol del momentaneo 1-1. Col passare dei minuti cresce di intensità e attenzione e allontana ogni pallone che capita dalle sue parti. VOTO: 6,5

RISPOLI: Lungo la sua fascia operano Insigne e Mario Rui che spesso lo prendono in mezzo e gli creano non poche insidie. Nonostante sia impegnato a controllare le incurisioni azzurre, non disdegna di spingere in avanti e tentare la sortita personale, aiutando la squadra nelle ripartenze. VOTO: 6,5

MAJER: Lavoro oscuro ma prezioso per lo sloveno che a centrocampo ingaggia duelli su duelli con i portatotri di palla di Gattuso e non disdegna gli inserimenti in area avversaria. VOTO: 6,5

→ (dal 67′) PETRICCIONE: Entra e va a posizionarsi come centrocampista centrale scortato da Deiola e Barak. Molto positivo l’apporto in fase di non possesso che assicura al Lecce. VOTO: 6,5

DEIOLA: Anche per lui partita di sacrificio al cospetto di un Napoli aggressivo e proiettato all’attacco. Si piazza in partenza davanti la difesa pronto a far ripartire la sua squadra. Strada facendo viene decentrato e agisce da mezzala recuperando non pochi palloni e agendo in pressing sui portatori di palla azzurri. VOTO: 7

→ (dal 90′) PAZ: S.V.

BARAK: Meno pimpante di una settimana fa, ci mette lo stesso lo zampino nella splendida triangolazione volante con Saponara e Falco che porta al primo gol di Lapadula. Va poi vicino al gol nella ripresa con un colpo di testa su cui Ospina rimedia. Garantisce imperforabilità lungo le corsie centrali fino alla fine. VOTO: 7

SAPONARA: Gioca nonostante non fosse in perfetta forma per un attacco influenzale patito in settimana, ma si fa apprezzare sia quando c’è da costruire gioco, che in ripiegamento, aiutando la difesa e facendo densità in mezzo al campo. Non appena il Napoli gli concede spazi, diventa micidiale in contropiede con tocchi mai banali a smarcare i compagni. VOTO: 7,5

FALCO: Aiuta il Lecce a salire e smorzare il pressing partenopeo. Conquista punizioni che fanno respirare la formazione giallorossa e ci mette del suo nell’azione che sfocia nel primo vantaggio leccese. Nella ripresa prende per mano il Lecce e guida le ficcanti ripartenze che portano al secondo gol di Lapadula, poi ecse esausto e tartassato dalle legnate napoletane. VOTO: 8

→ (dal 74′) MANCOSU: Giù il cappello davanti alla splendida punizione che chiude virtualmente il match e che ammutolisce i tifosi di casa, stroncando il Napoli e facendo invece impazzire di gioia i tifosi leccesi presenti nel loro settore. Una sassata micidiale che lo mantiene in vetta alla classifica dei cannonieri giallorossi a pari merito con l’altro eroe di giornata Lapadula che ha segnato 7 reti come lui. VOTO: 8

LAPADULA: Imprescindibile in attacco. Suo il gol che gela il “San Paolo” e sblocca una gara in cui il Lecce soffre l’intraprendenza iniziale avversaria. La sesta rete stagionale (seconda consecutiva)  lo premia del grande sacrificio tattico che lo contraddistingue. Ci prende gusto e si ripete nella ripresa con la doppietta che esalta le sue doti da lottatore indomito e che riapre la strada del successo ai giallorossi. VOTO: 8

All. LIVERANI: L’aver trovato la giusta chiave a centrocampo ha cambiato volto al suo Lecce e può così celebrare le 100 panchine con i salentini con una vittoria fondamentale in chiave salvezza. Bravo a inaridire la vena creativa partenopea francobollando i fantasisti di Gattuso, vince la partita a scacchi con il suo avversario azzeccando tutte le mosse iniziali e quelle a gara in corso. VOTO: 8

Commenti
Articolo precedenteIL TABELLINO/ Napoli-Lecce 2-3
Articolo successivoPOST MATCH/ Falco: “3 punti importantissimi”
Dal 1995 nelle redazioni televisive (Tele C 10, TV10, TopVideo, Canale 8, VideoSalento, TeleSalento e L'A TV) con conduzione di trasmissioni sportive, culturali, di telegiornali (Studio10News, 10News, Tg8, VS Notizie) e trasmissioni sportive (Fuoricampo, Bomber, Replay, Leccezionale TV), politiche (elezioni e referendum), sociali (Telethon ’97); programmi d'approfondimento e commenti d’eventi sportivi. Nella carta stampata: Il Corriere del Mezzogiorno, LecceSera, Il Paese Nuovo, Espresso Sud, Città Magazine, Fuorigioco, L'Ora del Salento, Il GialloRosso. Dal 1999 al 2001 redattore di leccesette.it Nel biennio 2002-2003 redattore de legiraffe.it Dal 2006 al 2009 direttore responsabile de “Il Picchio Magazine” Dal 2006 direttore responsabile del periodico sportivo “Il GialloRosso” edito dal Lecce Club Centro di Coordinamento; Dal 2006 al 2010 corrispondente dal “Via del Mare” di Lecce per Italia 7 Gold per “Diretta Stadio - Ed è subito goal!” Dal 2012 opinionista de “Palla prigioniera” su corrieresalentino.it e dal 2016 de "Cuore Giallorosso 1908" su salentotelevision.it Dal 2012 addetto stampa delle associazioni “Noi Lecce” e "Passione Lecce" Dal 2013 direttore responsabile de leccezionale.it e conduttore di "Leccezionale TV"