Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Presentato ufficilemnete questa mattina nella sala stampa del “Via del Mare” il nuovo rinforzo del calciomercato invernale per il centrocampo del Lecce. Si tratta di Alessandro Deiola che già da ieri è in città, ha sostenuto le visite mediche e partecipato all’allenamento con i suoi nuovi compagni. Molti di loro li conosceva già, come affermato dalla mezzala che arriva dal Cagliari: “Lasciare la Sardegna è una bella prova. Per noi sardi è sempre difficile, ma per il lavoro devi essere pronto a tutte le sfide che ti il calcio ti mette davanti. L’anno scorso ho fatto 6 mesi a Parma. Fu una bellissima esperienza. Mancosu e Vigorito li conoscevo già. Mauro un po’ di più, ma conoscevo pure Petriccione, Rossettini Tabanelli e Farias. Alcuni li mercoledì. Ionita? Artur farà le sue scelte. sono questioni sue. Io penso a  dare il massimo per questa squadra e sono venuto qui per questo“.

PRONTO PER GIOCARE-Non ho saltato neppure un allenamento. Sono pronto a scendere in campo. Ieri ho sostenuto le visite mediche e ho trovato un gruppo in allenamento“.

HA SCELTO IL 14-Perché il numero 14 di maglia? Era rimasto libero dopo la cessione di Dumancic (al Gozzano, Serie C, ndr) ed l’ho scelto dopo aver parlato con mia moglie. Di norma scelgo il 27, ma attualmente è il numero di Calderoni. L’altra idea era il 7, ma ce l’aveva già Donati…

DEIOLA TECNICAMENTE-Sono un giocatore di gamba. Nel centrocampo a 3 dove mi colloco? Sono disponibile a giocare in ogni ruolo che il mister mi chiede. Ho giocato difensore, mediano, mezzala. Sono disponibile a tutto“.

IN GIALLOROSSO PER RISCATTARSI-A Lecce per me è una grande opportunità. Ho voglia di fare bene, mettermi in mostra e raggiungere gli obiettivi. Ho un po’ di rabbia per le scarse presenze a Cagliari. Quella stessa rabbia deve essere trasformata in campo. Sulla scelta di accettare Lecce ha influito l’averlo visto giocare. L’allenatore è un ottimo mister che fa giocare bene la squadra. In più già l’anno scorso a gennaio questa società mi aveva cercato ed oggi si è concretizzata questa possibilità di giocare nel Salento“.

LA PROMESSA AI TIFOSI-Ai tifosi, come per tutta la squadra, è cercare di fare di tutto per salvarci e di dare sempre il massimo in tutte le partite“.

IL PROSSIMO AVVERSARIO-Il Parma? Sicuramente sarà una difficile patita. Squadra veloce che colpisce in contropiede e può metterti in grossa difficoltà. Bisognerà stare molto attenti“.

GIOCHI APERTI-In Serie A è ancora tutto aperto. I giochi non sono certo stati decisi“.

Commenti