Tempo di lettura: 4 minuti

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Nelle pagelle di Lecce-Genoa si alternano voti più che buoni a gravi insufficienze figlie di un primo tempo indecoroso giocato dai giallorossi e con alcuni elementi ben al di sotto del minimo rendimento. Sugli scudi Falco e Tabanelli, autori dell’ennesima rimonta in questa stagione e subentrati a gara in corso. Senza capo nè coda la prova di Babacar che offre l’ennesima gara deludente.

GABRIEL: Non chiamato in causa per mezz’ora, subisce l’eurogol di Pandev che lo beffa da 40 metri con un tiro a palombella che si insacca beffardo in fondo alla rete leccese. Ingenuo nel non far scattare il fuorigioco su Pinamonti nell’occasione. Nella ripresa salva il possibile 0-3 su Pandev e tiene in vita la sua squadra. VOTO: 6,5

RISPOLI: Stenta a chiudere i varchi lungo la fascia di sua competenza e proprio da lì spesso il Genoa affonda i colpi in area avversaria. Col Ldecce in vantaggio di due uomini tornaad affacciarsi con continuità in avanti anche se la precisione sui cross non è quella giusta. VOTO: 5,5

LUCIONI: Guidare la difesa orfana di Rossettini e deve più volte raddoppiare gli sforzi per chiudere le falle che si creano in area leccese. Suo il fallo in pieno recupero su Pandev che porta al rigore poi segnato da Criscito. Si fa ammonire e da diffidato salterà il Brescia. VOTO: 5

DELL’ORCO: Viene schierato accanto a Lucioni ma la scarsa intesa col compagno centrale provoca svarioni e posizionamenti sbagliati. Ad ogni modo è tra i meno peggio e alla lunga dà più garanzie del capitano. VOTO: 6

CALDERONI: Pochi minuti e un contrasto e fa temere di dover abbandonare il campo. Supera il momento difficile e resta al suo posto ma la domenica bestiale di tutta la squadra giallorossa coinvolge anche lui. Molto meglio nel secondo tempo quando torna a spingere sulla sinistra come sa. VOTO: 6

MAJER: Al rientro dopo l’infortunio, soffre le pene dell’inferno. Si vede che non è al meglio e da un pallone che perde in fase d’attacco nasce il rigore dello 0-2 ospite. Resta negli spogliatoi all’intervallo ed è giusto così. VOTO: 5

→ (dal 46’) TABANELLI: Conferma la sua fama di portafortuna giallorosso mettendo a segno la rete del 2-2 che completa la rimonta leccese in collaborazione con Falco che gli pennalla un cross millimetrico sulla fronte. VOTO: 7

TACHTSIDIS: Non trova nel primo tempo quasi mai lo spunto per innescare il reparto offensivo in cui più di qualcuno gioca a nascondino. La ripresa lo vede più partecipe e provoca la seconda espulsione nel Genoa di Pandev. VOTO: 5,5

PETRICCIONE: Il pressing del Genoa lo asfissia e gli impedisce di far partire l’azione come il Lecce predilige. Fatica a trovare una zona in cui agire quando porta palla e la squadra di casa va in tilt. Va decisamente meglio nel momento migliore del Lecce in cui ritrova passo e determinazione. Il giallo che si becca lo porterà alla squalifica nel prossimo turno. VOTO: 5,5

SHAKHOV: Si muove lentamente e non riesce ad imprimere un’accelerazione alla farraginosa manovra salentina. La musica non cambia neanche nel secondo tempo e viene avvicendato senza rimpianti. VOTO: 5

→ (dal 59′) FARIAS: Anche questa sostituzione è utile per rinvigorire un Lecce senza sangue nelle vene per tutti i primi 45′. Prova a dare ampiezza alla manovra salentina. VOTO: 6

LA MANTIA: Unico a salvare la faccia in un primo tempo di una pochezza sconfortante. Si impegna per dare un senso alla domenica di Radu ma è troppo solo a lottare lì davanti. Nella forcing finale ha una clamorosa palla-gol su cui non arriva in spaccata. VOTO: 6,5

BABACAR: Prestazione disastrosa per l’ex Sassuolo che fa perdere la pazienza a tutti i tifosi leccesi presenti a furia di errori su errori ad ogni rocco di palla. In avvio ha sulla fronte un buon pallone che però appoggia debolmente tra le braccia di Radu. Perde poi tanti palloni in appoggio ed in ripartenza e viene sostituito in avvio di ripresa tra una selva di fischi più che meritati. VOTO: 4

→ (dal 51’) FALCO: Dà la scossa ad una squadra abulica e timorosa con un gol di ottima fattura che fa esplodere il “Via del Mare” e che lo aveva acclamato a lungo prima del suo ingresso in campo. Suo l’assist per Tabanelli sulla rete del pareggio finale giallorosso anche se nel final porta un po’ troppp palla e si accentra eccessivamente. VOTO: 7

All. LIVERANI: Primo tempo improponibile. L’undici di partenza è ben diverso da quello schierato in Coppa a Ferrara, ma l’atteggiamento e il rendimento sono esattamente gli stessi. Difficile giustificare alcune scelte di formazione che mandano in bestia uno stadio intero e capire il perché questa squadra soffra così tanto nell’approccio ai match ed il fattore “Via del Mare” che dovrebbe invece essere il punto di forza nella corsa alla salvezza. I correttivi apportati in corsa hanno il merito di procurare almeno un punticino. Le gerarchie in squadra sembrano da ridisegnare. VOTO: 5,5

Commenti
Articolo precedenteIL TABELLINO/ Lecce-Genoa 2-2
Articolo successivoA Lecce chi è da Lecce
Dal 1995 nelle redazioni televisive (Tele C 10, TV10, TopVideo, Canale 8, VideoSalento, TeleSalento e L'A TV) con conduzione di trasmissioni sportive, culturali, di telegiornali (Studio10News, 10News, Tg8, VS Notizie) e trasmissioni sportive (Fuoricampo, Bomber, Replay, Leccezionale TV), politiche (elezioni e referendum), sociali (Telethon ’97); programmi d'approfondimento e commenti d’eventi sportivi. Nella carta stampata: Il Corriere del Mezzogiorno, LecceSera, Il Paese Nuovo, Espresso Sud, Città Magazine, Fuorigioco, L'Ora del Salento, Il GialloRosso. Dal 1999 al 2001 redattore di leccesette.it Nel biennio 2002-2003 redattore de legiraffe.it Dal 2006 al 2009 direttore responsabile de “Il Picchio Magazine” Dal 2006 direttore responsabile del periodico sportivo “Il GialloRosso” edito dal Lecce Club Centro di Coordinamento; Dal 2006 al 2010 corrispondente dal “Via del Mare” di Lecce per Italia 7 Gold per “Diretta Stadio - Ed è subito goal!” Dal 2012 opinionista de “Palla prigioniera” su corrieresalentino.it e dal 2016 de "Cuore Giallorosso 1908" su salentotelevision.it Dal 2012 addetto stampa delle associazioni “Noi Lecce” e "Passione Lecce" Dal 2013 direttore responsabile de leccezionale.it e conduttore di "Leccezionale TV"