Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Lecce-Genoa finisce con un 2-2 che accontenta tutti e nessuno, tanta è stata la convinzione di vincere e la paura di perdere di entrambe le squadre, a fasi alterne.  Il primo tempo è tutto di marca genoana, in vantaggio al 31′ con un gol di Pandev da 40 metri (con posizione di fuorigioco di Pinamonti, che obbliga il portiere leccese Gabriel al rilancio anticipato) e pervenuto al raddoppio al terzo minuto di recupero del primo tempo con Criscito, su rigore.

Ad inizio della ripresa il tecnico giallorosso Liverani inserisce Falco, Farias e Tabanelli e cambia l’inerzia del match: prima Falco accorcia le distanze con un goniometrico sinistro a giro sul secondo palo (60′), poi Tabanelli al 70′ insacca di testa un cross dello stesso fantasista di Pulsano.

Nel frattempo, il Genoa resta in 9 uomini per le espulsioni di Agudelo (al 69′) e Pandev (al 77′), ma il forcing finale del Lecce è troppo frenetico e poco ragionato per riuscire a ribaltare interamente il risultato: per i salentini l’appuntamento con la prima vittoria casalinga in Serie A è ancora rimandato.

IL TABELLINO: LECCE-GENOA 2-2

15ª giornata di Serie A – Stadio “Via del Mare“, domenica 8 novembre 2019, ore 12:30

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Lucioni, Dell’Orco, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer (dal 46′ Tabanelli); Shakhov (dal 59′ Farias); La Mantia, Babacar (dal 51′ Falco). A disposizione: Vigorito, Riccardi, Imbula, Lo Faso, Gallo, Monterisi, Pierno Dubickas. Allenatore: Fabio Liverani.

Genoa (3-4-1-2): Radu; Romero, Biraschi, Criscito; Ghiglione, Schone (dal 63′ Cassata), Sturaro, Pajac (dal 92′ Ankersen); Pandev; Agudelo, Pinamonti (dall’83’ Favilli). A disposizione: Marchetti, Jandrei, Goldaniga, Jagiello, Radovanovic, Cleonise, Rovella. Allenatore: Thiago Motta.

Marcatori: Pandev (G) al 31′, Criscito (G) al 50′ pt, Falco (L) al 60′, Tabanelli (L) al 70′

Ammoniti: Petriccione, La Mantia, Lucioni, Tachtsidis, Tabanelli (L), Pajac, Criscito (G)

Espulsi: Agudelo al 69′, Pandev al 77′ (G)

Tempi di recupero: 3’pt, 3’st.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze (Costanzo-Peretti; IV Uomo: Pasqua; VAR: Banti-Liberti)

Note: temperatura 17°C, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori: 21.740 (di cui 18.763 abbonati) per un incasso totale di 298.140 euro. Calci d’angolo: 11-3

Commenti