Tempo di lettura: 3 minuti
Il Presidente della Regione Puglia, Tansella, esulta con il trofeo

LECCE – Si è svolto dal 9 al 10 novembre scorsi presso il Poligono di tiro del Tiro a Segno Nazionale di Napoli il XXIV Trofeo Nazionale delle Regioni, indetto dall’Unione Italiana Tiro a Segno di Roma. Alla rassegna sportiva hanno preso parte le prime otto Regioni tra tutte quelle inserite nella classifica nazionale di qualificazione sviluppata dall’U.I.T.S.

Il Segretario Generale UITS premia la squadra C10 ragazzi

Tra le otto ammesse al Trofeo la Puglia già risultava essere la prima, seguita da Lombardia, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Campania e Calabria. Nei due intensi giorni della manifestazione, si sono sviluppate le gare tra le varie categorie e fasce di appartenenza dei tiratori rappresentanti delle regioni partecipanti, cioè Allievi, Ragazzi, Juniores Donne e Uomini, con Pistola e Carabina ad aria compressa.

A farla da padrona è stata la Puglia, prima classificata con 12.009 punti, seguita dal Lazio con 11.992,2 punti (campione uscente) e dalla Toscana con 11.897,6 punti.

La squadra C10 allievi con Arianna Ciardo

Al successo pugliese hanno contribuito anche alcuni tiratori delle Sezioni di Alezio (Michael Antonaci C10 ragazzi, Giada Giannachi P10 JD e Ambra Giannachi P10 allievi) e di Lecce (Michele Sabato e Lucio Schito C10 JU, Sofia Sabato C10 ragazzi, Arianna Ciardo C10 allievi), con eccellenti risultati.

Queste nel dettaglio le squadre pugliesi in cui figuravano i tiratori salentini che hanno riscosso maggiore successo:

La squadra C10 ragazzi con Michael Antonaci al centro e Sofia Sabato a sinistra
  • Carabina ragazzi con Michael Antonaci (Alezio), Sofia Sabato (Lecce) e Eleonora Palmisano (Bari), prima classificata medaglia d’oro;
  • Carabina allievi con Arianna Ciardo (Lecce), Tommaso Roberto (Candela) e Martina Lorusso (Andria),seconda classificata medaglia d’argento;
  • Pistola juniores donne con Giada Giannachi (Alezio), Lucia Nancy Lavista (Foggia) e Aurelia Roberto (Bari), terza classificata medaglia di bronzo.

Inoltre, in concomitanza con il Trofeo delle Regioni si è svolto anche il Campionato Nazionale Giovanissimi, a cui hanno preso parte anche alcuni ragazzi salentini, ossia Gabriel Antonaci e Anastasia Pagone della Sezione del Tiro a Segno Nazionale di Alezio, insieme a Silvia Petrachi e Asia Ammassari della Sezione del Tiro a Segno Nazionale di Lecce.

La squadra P10 JD con Giada Giannachi al centro

Emozionatissimi ed entusiasti i presidenti delle due Sezioni salentine Francesco Tommasi (Lecce) e Claudio Stanca (Alezio) perché, ancora una volta, i loro tiratori hanno contribuito ad un così importante successo della Puglia: “I risultati conseguiti dai nostri ragazzi ci ripagano del complesso lavoro formativo svolto senza soluzione di continuità. Inoltre, la loro determinazione, i costanti allenamenti a cui si sottopongono e la partecipazione a numerose gare in ambito regionale e nazionale hanno fornito e continuano a fornire valore aggiunto alla loro formazione atletica. Un ringraziamento particolare lo facciamo alle loro famiglie, anch’esse impegnate a seguire i loro figli in tutti gli allenamenti e in tutte le gare”. Così orgogliosamente hanno commentato all’unisono i due presidenti, evidenziando che il tiro a segno è uno sport adatto a tutti: adulti e bambini, uomini e donne ed è uno sport che si può praticare a qualsiasi età, a partire dal giorno che si compie il 10° anno ed invitano a provare gratuitamente il tiro a segno sportivo accademico, presso i rispettivi poligoni di Viale Grassi a Lecce e di Via San Pancrazio, ad Alezio.

Commenti