Tempo di lettura: 4 minuti

LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Le pagelle di Lecce-Sassuolo vedono spiccare le prove offerte dai giallorossi Zan Majer, oltre agli autori dei due gol leccesi Filippo Falco e Gianluca Lapadula. Non sufficienti le prove di Biagio Meccariello e Marco Mancosu, mentre mister Fabio Liverani perde il duello con il suo omologo Roberto De Zerbi sbagliando i cambi e la tattica dopo il secondo vantaggio.

GABRIEL: Inoperoso per gran parte del primo tempo, incassa la rete del momentaneo 1-1 nell’unica vera occasione creata dal Sassuolo. Nel secondo tempo deve compiere un intervento salva-risultato subito prima di incassare il pareggio neroverde, ma non ha colpe specifiche. VOTO: 6

MECCARIELLO: Soffre la rapidità di Boga che agisce sul suo fronte e deve ricorrere a tutto il suo mestiere per arginarne le discese. Col passare dei minuti il suo diretto avversario lo mette sempre più in difficoltà e non trova il passo nè le misure per chiudergli la porta in faccia. Una spina nel fianco costante che crea non pochi problemi alla difesa leccese. VOTO: 5

LUCIONI: Mette la museruola a Defrel che si vede davvero poco per tutta la prima frazione di gioco. Cerca di farsi spazio in avanti sulle palle inattive, poi non riesce ad allontanare la sfera che finisce a Berardi nell’azione del 2-2. VOTO: 6

ROSSETTINI: Collabora col compagni di reparto per tenere a bada le folate degli avanti di De Zerbi. Suo il sontuoso lancio per Lapadula in occasione dell’1-0. Nella ripresa tiene a galla il Lecce finché ce la fa. VOTO: 6,5

CALDERONI: Dalla fascia sinistra del Lecce arriva l’incursione di Toljan che taglia a metà la squadra giallorossa presentandosi a tu per tu con Gabriel che trafigge con un preciso diagonale. Colpevole lacuna a cui fa comunque da contraltare una gara propositiva fino all’ultimo istante di gioco. Suo il salvataggio in mischia sulla linea che evita una rete quasi fatta. Macina chilometri su chilometri, ma non è certo una novità. VOTO: 6,5

MAJER: Le prime emozioni del match portano la sua firma con due bolidi da fuori area che trovano sempre Consigli pronti alla parata. Recupera un’infinità di palloni sulla trequarti e porta un pressing forsennato sui portatori di palla neroverdi. Viene avvicendato un po’ a sorpresa e il Lecce cala. VOTO: 7

dal (71‘) RICCARDI: Si piazza accanto a Meccariello nel tentativo di bloccare l’imprendibile Boga ma i risultati non sono quelli sperati. S.V.

PETRICCIONE: Tra i più attivi e positivi del Lecce nel primo tempo. Unisce corsa e marcatura stretta aitando i compagni a ripartire. Anche nella ripresa è il più lucido nelle sporadiche ripartenze. Si piazza davanti alla difesa per schermare le folate sassolesi ma non può fare anche i miracoli. VOTO: 7

TABANELLI: Gioca solo uno spezzone di match poi esce per un infortunio. Non brilla nei 40 minuti in cui resta in campo, in più non riesce a contrastare Toljan nell’azione del gol ospite. VOTO: 5,5

dal (40 ‘) SHAKHOV: Entra e si piazza a fare il trequartista, facendo slittare Mancosu in mediana. Qualche buono spunto e qualche leggerezza caratterizzano la sua partita. VOTO: 5,5

MANCOSU:  Al rientro dal 1’ fatica a trovare il giusto passo. Liverani lo richiama per questo spesso e volentieri all’ordine. Fatica a ingranare per tutto il match e non offre il suo solito apporto. VOTO: 5,5

BABACAR: Mandato a guidare l’attacco giallorosso, viene incomprensibilmente sostituito al quarto d’ora. Il suo tecnico non è parso soddisfatto della sua condotta di gara, oltre a sospettare un guaio fisico che lui nega al momento di uscire dal terreno di gioco incredulo e sconfortato. Fino ad allora si era fatto notare per una bella girata in porta parata da Consigli. VOTO: S.V.

dal (15‘) FALCO: Entra per prendere il posto di Babacar. Il tempo di prendere confidenza con l’erbetta del “Via del Mare” e comincia a offrire giocate di alta scuola. Quando Ros fischia una punizione dal limite, la Curva Nord chiede il gol e lui, per la prima rete della carriera in A, pennella un sinistro all’incrocio dei pali che fa spellare le mani ai tifosi in tribuna. Tiene in apprensione la difesa ospite con le sue serpentine e cerca la via del gol fino alla fine. VOTO: 7,5

LAPADULA: Aggancio al volo di sinistro su un lungo lancio dalle retrovie di Rossettini, palla sul destro e fiondata a insaccarsi in fondo alla rete. La sua seconda rete consecutiva rete è un capolavoro che meriterebbe di valere i tanto attesi 3 punti casalinghi invece deve masticare amaro e caricarsi gran parte dell’attacco giallorosso sulle proprie spalle fino alla fine, sfiorando anche la rete del possibile 3-2. VOTO: 7

All. LIVERANI: Decide di complicarsi la vita lasciando il pallino del gioco ad un Sassuolo volitivo e niente più. Dalla gestione del cambio di Babacar all’inserimento di Riccardi per portare la linea di difesa a 5 la ripresa diventa un rompicapo e l’avversario non può far altro che passare all’incasso. I punti lasciati per strda tra Genova e oggi rischiano di essere rimpianti.  VOTO: 5

Commenti