Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Torna l’appuntamento con le Giornate FAI d’Autunno. Fitto il programma previsto per l’edizione 2019 che ha per tema FAI… le storie”. Ad organizzare l’evento è stata la Delegazione FAI di Lecce per le giornate di oggi e domani in cui scoprire luoghi insoliti e straordinari, stupirsi e cogliere lo splendore del territorio che ci circonda.

La Delegazione FAI Lecce, grazie al supporto di numerosi volontari tra cui i giovani studenti apprendisti Ciceroni, renderà fruibili il Complesso degli Olivetani (accanto al Cimitero di Lecce): sabato 12 ottobre – dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, le 9 cappelle che portano al Santuario di Sant’Oronzo fuori le Mura (dalla Chiesa del Cuore Immacolato di Maria, di fronte all’Hotel Zenit, ogni 15 minuti dalle 9 alle 12 e si potrà percorrere solo a piedi o in bicicletta).

Il programma prevede inoltre la possibilità di ammirare gratuitamente il Museo Ebraico ubicato accanto alla Basilica di Santa Croce, in via Umberto I, che si potrà visitare nella giornata di domenica 13 ottobre dalle ore 15 alle ore 19. Un’occasione per conoscere una pagina di storia leccese poco nota, ammirare le “mikwa’ot“, ossia le vasche utilizzate per le abluzioni rituali, il vano dello stipite di una porta in cui era alloggiata una “mezuzah” (uno dei simboli della cultura ebraica) e i resti della sinagoga.

Infine, a tutti i visitatori saranno svelate le meraviglie custodite nell’Abbazia di Santa Maria di Cerrate e nella Chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo che sorge all’interno del Cimitero di Lecce.

Commenti