Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Sarà la sfida numero 16 in campionato quella di domani pomeriggio tra il Lecce e la Roma che tornano ad incontrarsi allo stadio “Via del Mare a sette anni e mezzo di distanza dal 4-2 con cui i giallorossi salentini ebbero la meglio su quelli capitolini. Era il 7 aprile 2012 quando la formazione di mister Serse Cosmi si impose per la prima volta nella sua storia sulla Roma, rimasta l’unica squadra contro la quale il Lecce non era riuscito mai a vincere tra le mura amiche in Serie A. Ci pensarono Luis Muriel e David Di Michele, con una doppietta a testa, a scombussolare i piani della formazione di Luis Enrique. Ad addolcire il ko arrivarono nel finale le reti di Bojan e Lamela.

Il bilancio degli altri 14 match giocati nel Salento è, però, nettamente favorevole agli ospiti che hanno portato via l’intera posta in palio in 8 occasioni e pareggiato nelle restanti 6. I gol segnati dal Lecce sono 11 e ben 29 quelli subiti.

La prima sfida del 15 dicembre nella stagione 1985/’86 si chiuse sullo 0-3 con le marcature di Dario Bonetti, Zibì Boniek e Sandro Tovalieri. Ma al ritorno (20 aprile 1986), il Lecce di Eugenio Fascetti scrisse una pagina di storia indelebile espugnando lo stadio Olimpico per 3-2 e scucendo lo scudetto di dosso alla Roma allenata da Sven Goran Eriksson grazie alla doppietta di Beto Barbas e la rete di Alberto Di Chiara che risposero al vantaggio di Ciccio Graziani in apertura di gara.

Vucinic dopo il gol segnato con la Roma al “S. Nicola” di Bari

Innumerevoli gli ex su entrambi i fronti. Solo per fare qualche nome bastino i nomi di Checco Moriero, Marco Baroni, Ubaldo Righetti, Paolo Baldieri, Gigi Garzya, Jimmy Maini, Alessio Scarchilli, Gabriele Grossi, Giuseppe Giannini, Marco Cassetti, Mirko Vucinic e l’attuale centrocampista Panagiotis Tachtsidis. Tra gli allenatori c’è pure l’indimenticato Carletto Mazzone.

Commenti

1 commento

Comments are closed.