Tempo di lettura: 1 minuto

ROMA – Arrivano le prime drastiche decisioni dopo gli insulti razzisti ricevuti da Juan Jesus, difensore della Roma. Il brasiliano era stato ingiuriato da uno pseudo-tifoso romanista su Instagram, tanto da portare lo stesso calciatore a pubblicare sul suo profilo lo screenshot con le pesanti offese, aggiungendo come commento: “Sapete già cosa fare con un tifoso così“. Ebbene, l’AS Roma ha sporto denuncia alla Polizia Postale e assicurato che il responsabile sarà “Daspato a vita dai nostri match“.

Il gestore di questo account Instagram – ha scritto in una nota ufficiale la società capitolina – ha inviato insulti razzisti disgustosi a Juan Jesus attraverso un messaggio diretto. Abbiamo segnalato l’account alla Polizia e a Instagram. La persona responsabile sarà daspata a vita dalle partite dell’As Roma“.

Intanto, anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto sulla vicenda scrivendo su Twitter:

Commenti