Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Un Lecce copia sbiadita di se stesso perde la sfida-salvezza contro il Verona in tutti i fondamentali del gioco del calcio: agonismo, personalità, tecnica e tattica. La sconfitta per 1-0 contro gli scaligeri è frutto di una prova insufficiente che ha visto gli avversari spadroneggiare a centrocampo e ribattere colpo su colpo le velleitarie incursioni giallorosse in attacco, fino al gol dell’ex Matteo Pessina arrivato a pochi minuti dal triplice fischio finale dell’arbitro Sacchi.

Analizziamo la prova dei giallorossi nella nostra video-analisi tattica:

Commenti